venerdì 27 gennaio 2023
  • 0
di Luisella Scrosati
il Timone N. 224 di Gennaio 2023

L’Europa ha svenduto l’anima

La morte di Dio, annunciata e perfino cantata da tempo, si è purtroppo realizzata. Soprattutto nell’Europa un tempo cristiana, e oggi sempre più stretta nella morsa di un secolarismo che mira ad archiviare tutto quello che può solo remotamente rinviare alla fede: l’apertura alla trascendenza, il senso del peccato, perfino il senso di un’identità basata su delle radici.

Ma in un simile contesto, quali rimedi restano possibili? Per rispondere a queste ed altre domande, Luisella Scrosati dialoga a lungo e in profondità con dom Cantera Montenegro, priore dell’Abbazia benedettina spagnola della Valle de los Caidos, il quale da un lato analizza senza sconti la crisi spirituale dell’Occidente ma, dall’altro, offre scenari di speranza ricordando che «Dio è il Signore della storia, e ci sono importanti sacche di resistenza».

Ne esce così un confronto a tutto tondo, non senza richiami anche agli effetti dell’esperienza pandemica, sull’agonia del Vecchio Continente, che da tempo, con la complicità delle istituzioni dell’Unione europea, non si è limitato a negare la propria anima, ma preteso di farsene una nuova, artificiale e inconsistente. Ciò nonostante, assicura il religioso spagnolo al Timone, non tutto è perduto…

Per leggere l’intervista acquista Il Timone o abbonati

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Gennaio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.