martedì 5 marzo 2024
  • 0
di Giacomo Biffi
il Timone N. 41 di Marzo 2005

Liturgia e partecipazione

 

«La celebrazione eucaristica non è nella «sostanza» qualcosa da costruire o da inventare: è una realtà che ci precede cui siamo chiamati ad aprirci. Noi non siamo autorizzati a mutarla; siamo piuttosto sollecitati a mutare noi stessi per renderci sempre più omogenei con quell’avvenimento di grazia».

 

 

 

Premessa
Una "liturgia partecipata" è indubbiamente uno dei traguardi più mirati e inseguiti dalla pastorale postconciliare.
È un traguardo legittimo, anzi doveroso, purché l'impe...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Marzo.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.