venerdì 22 ottobre 2021
  • 0
di Lorenzo Bertocchi
il Timone N. 210 di Ottobre 2021

Non tutto ciò che conta può essere contato

C’è una vulgata piuttosto diffusa per cui lo scienziato non può che dirsi ateo, o al massimo agnostico. Lo scienziato come una sorta di sacerdote che non ha bisogno di Dio perché sa tutto, e ha l’unica risposta vera da dare sulle cose del mondo. La fede? Per questa narrazione è poco più di un rispettabile sentimento, buono per sgranar rosari sul far della sera e così tappare il buco causato dall’ignoranza. Poco importa che questa vulgata dimentichi che molti scienziati sono stati e sono credenti, così come molti uomini di Dio sono stati e sono scienziati preparati e rigorosi. Tra questi ultimi c’è un uomo di Dio che è anche un matematico, è monsignor Guido Gallese, vescovo di Alessandria.

Monsignor Gallese, qualcuno potrebbe pensare che le sue qualifiche siano in contraddizione…

«Beh, innanzitutto non sono l’unico,…

Per leggere lo speciale matematica e religione acquista Il Timone o abbonati

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Ottobre.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.

Potrebbe interessarti anche