venerdì 02 dicembre 2022
  • 0
di Massimo Caprara
il Timone N. 29 di Gennaio 2004

Palmiro Togliatti

 

 

 

“Il migliore” per i comunisti, vero capo del Partito. Instancabile macchina da lavoro, infaticabile operatore culturale, staliniano di ferro: spese la vita al servizio di una ideologia spietata e crudele.  

 

 

La vita di Palmiro Togliatti, dal 1893 al 1964, traversò come una meteora triste e tragica il XX secolo che fu chiamato “dalle idee assassine”. Operò in Italia, Francia, Spagna, Germania, Unione Sovietica, come militante e dirigente comunista del Komintern fra i maggiori, estendendo la sua influenza fino al Nuovo Mondo ed all’America Latina, per esempio Cub...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Gennaio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.