martedì 16 aprile 2024
  • 0
   
il Timone N. 60 di Febbraio 2007

Ragioni laiche per dire ‘no pacs’

 

 

Non bisogna essere credenti per rifiutare i Pacs. Basta la ragione.
Il riconoscimento pubblico delle unioni di fatto è inutile e dannoso. Specialmente per i bambini. Lo dicono studi specialistici, che non vengono pubblicizzati.
 

 

Molti credono che opporsi al riconoscimento giuridico delle coppie di fatto sia dovuto a motivi legati alla fede cattolica. È un errore. Ci sono ottime ragioni, dettate dal buon senso e dall’esperienza, valide anche per chi non crede, per giudicare negativamente i Pacs (magari non li si chiama così, ma la sostanza cambia poco). Vediamone alcune.
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Febbraio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.