venerdì 1 marzo 2024
  • 0
di Riccardo Cascioli
il Timone N. 131 di Marzo 2014

Ruanda, il genocidio vent’anni dopo

Dall’aprile al luglio 1994 si compiva il peggior massacro del XX secolo: un milione di morti in cento giorni, a colpi di machete, nella nazione più cristiana d’Africa. Un’occasione per imparare alcune lezioni di storia e di evangelizzazione

Il 6 aprile 1994 l’aereo su cui viaggiava il presidente ruandese Juvénal Habyarimana, al potere con un governo dittatoriale dal 1973, fu abbattuto da un missile terra-aria, mentre il presidente era di ritorno da un colloquio di pace. Da chi fu lanciato quel missile non è mai stato chiarito, ma quello fu comunque l’inizio del massacro più grave del XX secolo, il genocidio ruandese. Le milizie dell’etnia maggioritaria del Ruanda, gli hutu...

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Marzo.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.