lunedì 26 settembre 2022
  • 0
   
il Timone N. 68 di Dicembre 2007

Sentenza di morte

 

 

 

Lo ha deciso la Corte di Cassazione: a certe condizioni si può uccidere un malato in stato vegetativo. E' il primo passo sulla strada dell'eutanasia legale. A compierlo, una magistratura al servizio della "cultura della morte".

 

 

L'eutanasia entra nell'ordinamento giuridico italiano. E lo fa passando dalla porta di servizio, per non disturbare nessuno: è la Corte di Cassazione – con la storica sentenza 21748/07 – a decretare che un malato in stato vegetativo permanente (SVP) può essere ucciso per motivi pietosi. È questo il succo della...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Dicembre.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.