mercoledì 28 febbraio 2024
  • 0
40 Days for Life porta 250 persone che praticavano aborti a cambiare lavoro (e vita)
NEWS 26 Maggio 2023    di Manuela Antonacci

40 Days for Life porta 250 persone che praticavano aborti a cambiare lavoro (e vita)

 La maratona di preghiera 40 Days for Life, negli Stati Uniti, ha prodotto grandi frutti, in questi anni, come riporta LifeSiteNews : ben 250 impiegati operanti, in vari ruoli, nel campo dell’aborto, avrebbero addirittura lasciato il loro lavoro.«Gli operatori abortisti si stanno risvegliando alla verità, grazie alle nostre preghiere!» – ha detto a LifeSiteNews il CEO di 40 Days for Life, Shawn Carney, aggiungendo che: «Questo bellissimo precedente sconfessa il pensiero cinico, diffuso di proposito, secondo cui gli americani vogliono l’aborto a tutti i costi».

È stato proprio recentemente che la campagna internazionale di preghiera, a favore della vita, ha celebrato il duecentocinquantesimo medico che ha abbandonato l’industria dell’aborto grazie alle preghiere dell’organizzazione pro life. Si tratta di un impiegato dell’Illinois, stato che 40 Days for Life ha descritto come «uno dei più estremisti a favore dell’aborto in America». In Illinois, infatti, è permesso l’aborto, in tutte le fasi della gestazione, addirittura, fino alla nascita. Un altro successo importante, della campagna di preghiera, è stato riscosso lo scorso 16 maggio, quando un’operatrice abortista, non solo ha lasciato il suo impiego, ma è divenuta una convinta pro life.

«Lei e i 69 bambini salvati dall’aborto nella terra di Lincoln durante la campagna 40 Days for Life di questa primavera, sono la prova vivente che la preghiera funziona, anche in luoghi in cui l’aborto rimane legale nell’era post-Roe», si legge sulla pagina twitter dell’organizzazione. Costantemente, dallo storico ribaltamento di Roe v. Wade nel giugno 2022, 40 Days for Life ha continuato la sua opera di preghiera, fuori delle cliniche abortiste in tutto il mondo, salvando centinaia di bambini dalla condanna a morte nel grembo materno.

Veri e propri frutti “stagionali” hanno prodotto le innumerevoli preghiere dei volontari, se si pensa che durante la campagna autunnale di preghiera, solo nelle prime due settimane, come riporta LifeSiteNews ben 50 bambini sono stati salvati dall’aborto. Mentre la maratona di preghiera primaverile di 40 Days for Life ha letteralmente battuto ogni record, con 672 casi noti di genitori che hanno scelto la vita e di bambini salvati dall’aborto. (Foto: Facebook, 40 Days for Life)

ABBONATI ALLA RIVISTA!


Potrebbe interessarti anche