domenica 14 agosto 2022
  • 0
NEWS 4 Luglio 2022    di Redazione

49 centri per aborti hanno chiuso dopo il rovesciamento della Roe v. Wade

Secondo l’indagine di prima mano dell’Operation Rescue, oltre 49 cliniche per aborti hanno interrotto gli aborti o sono state costrette a chiudere del tutto i battenti da venerdì scorso, quando la Corte Suprema degli Stati Uniti ha emesso la sua decisione nel caso Dobbs v. Jackson Women’s Health Organization. La decisione ha effettivamente ribaltato la Roe v. Wade (1973) e il suo caso associato Casey v. Planned Parenthood (1992), ponendo la questione dell’aborto nelle mani degli stati.

Altri centri specializzati di aborti chiuderanno nei prossimi giorni e settimane quando le leggi statali entreranno in vigore. Sebbene in alcuni stati si stiano compiendo sforzi per bloccare le leggi a favore della vita, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha già iniziato a correggere i metodi utilizzati da anni dall’industria dell’aborto per annullare le leggi statali che proteggono la vita nel grembo materno.

Giovedì, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha respinto tre casi in cui i tribunali di grado inferiore avevano deciso di bloccare l’applicazione delle leggi statali a favore della vita approvate in Arkansas, Arizona e Indiana. I tribunali di grado inferiore sono stati incaricati di riconsiderare tali decisioni alla luce del ribaltamento di Roe. Oltre agli oltre 49 stabilimenti di aborti che hanno chiuso, nove Stati sono ora completamente liberi dall’aborto. Da quando Roe e Casey hanno depenalizzato l’aborto in tutti i 50 stati, stiamo assistendo a un numero senza precedenti di stati che diventano liberi dall’aborto.

«Questo è sempre stato il nostro piano e continueremo a lavorare fino a quando tutti gli Stati non saranno liberi dalla morsa del cartello dell’aborto», ha affermato Troy Newman, presidente dell’operation Rescue. Il personale di Operation Rescue ha contato freneticamente tutte le chiusure. Attraverso telefonate e altre comunicazioni dirette, Operation Rescue ha verificato la chiusura delle cliniche per aborti in questi stati:

Alabama: 4 chiusure (ora uno stato libero dall’aborto)
Arkansas: 2 chiusure (ora uno stato libero dall’aborto)
Arizona: 4 chiusure
Georgia: 1 chiusura
Kentucky: 2 chiusure (ora uno stato libero dall’aborto)
Michigan: 1 chiusura
Missouri: 1 chiusura (ora uno stato libero da aborto)
Ohio: 10 chiusure
Carolina del Sud: 3 chiusure
Tennessee: 3 chiusure
Texas: 14 chiusure
Wisconsin: 4 chiusure (ora uno stato libero da aborto)
Wyoming: 1 chiusura (ora uno stato libero da aborto )

Altri tre Stati erano già liberi dall’aborto prima del rovesciamento di RoeOklahoma, South Dakota e West Virginia.

«Senza dubbio, il cartello dell’aborto sta perdendo terreno», ha detto Newman. «Questo è un nuovo giorno! Lodiamo Gesù! Siamo così grati per la Sua fedeltà e ai così tanti nostri sostenitori per essere stati al nostro fianco in un momento come questo – abbiamo ancora molto lavoro davanti a noi. Continuiamo a pregare e a lavorare insieme per porre finalmente fine all’aborto nella nostra nazione».

Abbonati alla rivista..c’è lo sconto!


Potrebbe interessarti anche