domenica 27 settembre 2020
  • 0
NEWS 21 ottobre 2016    
A Torino si pontifica di «spiritualità  animale». Tiene banco l’onnipresente Enzo Bianchi

di Massimo Ippolito

 

Nel capoluogo piemontese si è svolto un evento interessantissimo: "Distinti animali", una rassegna di conferenze durata diversi giorni che ha visto protagonisti eterogenei: accademici di ogni scienza ed esponenti religiosi di ogni credo. L’iniziativa nasce nell’ambito di “Torino Spiritualità” che va in scena da 13 anni.

La mia prima sensazione, entrando a Torino e osservando i manifesti pubblicitari che mostravano la parola Spiritualità accostata all’immagine di tre cani, è stata di curiosità. Spiritualità e cani? Cosa avrà voluto dire? Neanche il tempo di lasciare i bagagli e la famiglia, eccomi catapultato al primo incontro che prevedevo succoso: l’onnipresente Enzo Bianchi, per soli cinque euro (diconsi 5 euro!), si accingeva al teatro Carignano (di fronte a palazzo Carignano, dove Vittorio Emanuele II ebbe i natali) a raccontarci tutto sui misteri che mettevano in relazione gli animali e l’animale spirituale per eccellenza. Silenzio, parla Bianchi:

“La Terra non è nostra e non dobbiamo soggiogare gli animali. “

“Nella Bibbia solo dopo il Diluvio l’uomo poteva mangiare carne, prima era vegetariano”

“La buona novella è anche per gli animali. La salvezza apparterrà anche a loro”

“Quando si dice che non è bene che l’uomo sia solo, ci si riferisce anche agli animali che possono convivere con l’uomo”

“Dio benedice gli animali esattamente come benedice l’uomo”

“Più un animale ci frequenta, più si umanizza”

“Si mangia carne come male minore, l’essere vegetariano è il piano ultimo di Dio” (per noi)

La prima cosa che mi sono chiesto è stata: Ma questo, di che religione è? Per carità, va bene tutto. Me lo chiedevo tanto per capire.

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: