domenica 27 settembre 2020
  • 0
NEWS 29 aprile 2015    
Cosa dire a chi vive nel disordine sessuale? Francamente tutta la dottrina della Chiesa

Caro Padre Angelo,
Questo volta vengo a Lei a causa di un mio caro amico, quasi trentenne, che purtroppo ho scoperto non essere tale poiché ha preso in giro me e tutti coloro che gli sono stati vicini da 16 anni a questa parte. Di recente ho appurato, infatti, che questo mio amico è omosessuale e che, appunto, lo è da circa 16 anni.

Le chiedo un consiglio su cosa posso fare io per lui. Inoltre, mi porto dentro, purtroppo, un rifiuto di voler avere a che fare con lui e mi chiedo se in ciò pecco, se è mancanza di perdono e di carità e se quindi debbo confessarlo al sacerdote.

 

Gli dirai francamente tutta la dottrina della Chiesa a proposito della castità che è richiesta a tutti, a ognuno secondo il proprio stato.
Per una persona omosessuale questo richiede l’astinenza da ogni atto di omosessualità, dal momento che i rapporti omosessuali:
- “sono intrinsecamente disordinati e che in nessun modo possono ricevere una qualche approvazione” (Persona Humana 8),
- “sono atti privi della loro regola essenziale e indispensabile” (PH 8).
- Gli dirai che “l’attività omosessuale rafforza un’inclinazione sessuale disordinata, per se stessa caratterizzata dall’autocompiacimento” (Homosexualitatis problema 7),
- che “l’attività omosessuale impedisce la propria realizzazione e felicità, perché è contraria alla sapienza creatrice di Dio” (HP 7)
- che è chiamato a realizzare la volontà di Dio unendo ogni sofferenza e difficoltà che può sperimentare nella sua vita a motivo della sua condizione al sacrificio della croce del Signore. La croce è sì un rinnegamento di sé, ma nell’abbandono alla volontà di quel Dio che dalla morte trae fuori la vita” (HP 12).

Padre Angelo

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: