venerdì 03 febbraio 2023
  • 0
NEWS 7 Agosto 2017    

Cristo ha ribaltato il sentimento di fondo della vita, la malinconia di un continuo addio

«Com'è doloroso accorgersi che la vita ti porta via tutto, che ogni volto amato può sparire in un istante e tuttavia com'è anche evidente che noi attendiamo, che il nostro cuore indomito non cessa mai di sperare la felicità. Un giorno don Giussani disse che il sentimento naturale della vita è la triste malinconia dell'uomo che sulla riva del mare vede sparire verso l'orizzonte la barca con le persone amate. Perché la vita è un continuo addio. Ma aggiunse che – con l'irrompere di Cristo – il sentimento della vita era diventato un altro, si era ribaltato: un uomo sulla riva del mare che da lontanissimo vede avvicinarsi sempre più l'imbarcazione con la persona amata».

Antonio Socci, Lettera a mia figlia. Sull’amore e la vita nel tempo del dolore