lunedì 26 febbraio 2024
  • 0
Crollano le chiese, ma lo spirito dei Benedettini di Norcia è già  una promessa di rinascita
NEWS 31 Ottobre 2016    

Crollano le chiese, ma lo spirito dei Benedettini di Norcia è già una promessa di rinascita

Qui il documentario integrale sulla comunità dei Benedettini di Norcia, fondata dallo statunitense dom Cassian Folsom.

Nato nel 1955 a Lynn, nel Massachussetts, fattosi benedettino nell’abbazia di San Meinrad, nell’Indiana, dom Cassian viene  a Roma per approfondire gli studi di liturgia, ricoprendo tra il 1997 e il 2000 la carica di vice-rettore del Pontificio ateneo Sant’Anselmo. Già da tempo però maturava in lui un progetto diverso. Nel 1995, mentre era su un treno diretto a Napoli, aveva sentito l’ispirazione a dar vita a una comunità che riprendesse il carisma e lo stile originario dell’ordine. Aveva iniziato a segnare su un taccuino una serie di punti, come “ristorazione dell’uomo attraverso l’adorazione di Dio”, “fedeltà al Magistero” e “devozione filiale al Santo Padre”. La fondazione avviene a Roma nel 1998.

Gli esordi sono quelli precari ed entusiasmanti di tante nuove realtà religiose: dom Cassian e tre benedettini americani si sistemano in un piccolo appartamento nella capitale, con una stanza adibita a cappella. Nel 1999 la Santa Sede concede loro l’approvazione canonica. Dopo un po’ di discussioni e trattative tra le mura vaticane, arriva nel 2000 la possibilità di insediarsi a Norcia, nel complesso costruito sopra quella che fu la casa dei santi Benedetto e Scolastica. E nel 2001 c’è una specie di inaugurazione: un estimatore di dom Cassian, il cardinale Ratzinger, viene a Norcia per celebra la festa di san Benedetto con lui e i suoi confratelli. 

Da lì ha inizio una storia affascinante che non sarà certo il terremoto a poter fermare.