giovedì 24 settembre 2020
  • 0
NEWS 14 agosto 2015    
Dal Family Day ai migranti: ma non era sbagliato per un cristiano «mettersi contro qualcosa o qualcuno»?

Dal Corriere della Sera, 24 maggio 2015 - «Serve il confronto, non le ideologie. Metodo sinodale per il bene di tutti»

Monsignor Nunzio Galantino in merito al disegno di legge sulle unioni civili: «...il problema è la ricerca della verità su ciò che riguarda l’uomo. E non guardo alla categoria del “contro”, un cristiano che si mette “contro” qualcuno o qualcosa già sbaglia passo...

Nel piano inclinato si trovano a loro agio le ideologie. A me piacerebbe un tavolo orizzontale, sul quale poniamo le nostre ragioni. Non si tratta di fare a chi grida di più, i “pasdaran” delle due parti si escludono da sé. Ci vuole un confronto tra gente che vuol bene a tutti».
 
Da Il Fatto Quotidiano, 12 agosto 2015 - Migranti, Galantino (Cei): «Governo del tutto assente, da piazzisti ancora fanfaronate»

«Salvarli in mare non basta: occorre una politica mirata a creare integrazione. A pochi giorni dalla polemica contro i “piazzisti da quattro soldi” che “dicono cose insulse pur di raccattare voti”, monsignor Nunzio Galantino torna a parlare di immigrazione e punta il dito contro l’esecutivo che è “del tutto assente sul tema immigrazione“, ha detto il segretario generale della Cei a Famiglia Cristiana, spiegando che “non basta salvare i migranti in mare per mettere a posto la coscienza nazionale“…

poi Galantino rilancia: “I piazzisti sono molti, piazzisti di fanfaronate da osteria, chiacchiere da bar che rilanciate dai media rischiano di provocare conflitti. Ci sono vescovi che ospitano immigrati a casa propria e non si sono mai riempiti le tasche di soldi, anzi. Lo fanno anche Salvini, Zaia e Grillo?”».

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: