martedì 23 luglio 2024
  • 0
Dedicata a Carlo Acutis la piattaforma online che combatte la piaga del porno
NEWS 21 Aprile 2023    di Manuela Antonacci

Dedicata a Carlo Acutis la piattaforma online che combatte la piaga del porno

Nasce sotto il patrocinio del beato Carlo AcutisSOS Porn Deliverance, la piattaforma per combattere la piaga della pornografia. Il consumo di materiale a luci rosse, infatti, riguarda ormai una fascia d’età sempre più estesa. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il 25% dei giovani fra i 10 e i 18 anni frequenta almeno tre volte al mese i siti porno, che trasmettono pericolosamente, un modello relazionale brutale: nessuna forma di amore né romanticismo, ma anzi uomini dominanti, donne oggetto, con un sottofondo continuo di sottomissione e violenza.

Ma non riguarda solo i giovani, la dipendenza dal porno, infatti, aumentata esponenzialmente negli ultimi vent’anni, pare abbia man mano raddoppiato le probabilità dei divorzi. Il dato è il risultato di un’indagine statistica Till Porn Do Us Part? Longitudinal Effects of Pornography Use on Divorce condotta da Samuel Perry, sociologo dell’Università dell’Oklahoma. Mentre padre Sean Kilcawley, uno dei massimi esperti mondiali dei problemi causati dalla pornografia, sostiene che un divorzio su 4 sia provocato dalla fruizione di materiale hard, al punto che gli Stati Uniti la si considera una “crisi di salute pubblica”.

Un quadro impietoso che, non ha impedito, però, una corsa ai ripari, con la creazione di una nuova piattaforma online per il dialogo e la preghiera chiamata SOS Porn Deliverance, dedicata al beato Carlo Acutis, giovane programmatore informatico, morto in odore di santità nel 2006. La piattaforma, disponibile in inglese dal 19 marzo, è stata originariamente lanciata in francese nel 2020 dall’associazione di evangelizzazione online Lights in the Dark, fondata nel 2015 e che ha, nel tempo, sviluppato diverse piattaforme tematiche per annunciare il Vangelo.

Un sistema che si avvale dei cosiddetti “e-missionari” ovvero cyber missionari, per rispondere in diretta alle domande degli internauti. «Offriamo alle persone colpite da questo flagello l’opportunità di chiacchierare in modo confidenziale con un e-missionario formato su questo argomento e il cui compito è soprattutto quello di ascoltare con compassione e testimoniare l’amore di Dio nella nostra vita» ha detto Jean-Baptiste Maillard, co-fondatore di Lights in the Dark, alla CNA.

Ma la vera novità è il cosiddetto “viaggio curativo” di 30 giorni, chiamato Freedom Adventure, con il supporto dei quasi 1.100 sponsor della piattaforma. Un viaggio che si avvale di padrini che dedicano le loro preghiere a coloro che vogliono liberarsi dalla dipendenza dal porno. E qui entra in gioco il beato Carlo Acutis, che molti considerano il “patrono di internet” perché era convinto che la rete sarebbe potuta diventare “veicolo di evangelizzazione e di catechesi” e che è decisamente al centro di questa iniziativa, che prevede una preghiera di liberazione per sua intercessione, con l’imprimatur dell’arcivescovo di Bourges, Jérôme Beau.

«Abbiamo anche scritto a Papa Francesco nell’agosto 2022 e siamo stati felici di ricevere una risposta tre settimane dopo che ci incoraggiava a “continuare a raggiungere i feriti e i fragili, alla ricerca di un significato nella loro vita” e ad essere “un faro di speranza per coloro che sono scoraggiati e tristi» – ha detto Maillard- «Il Santo Padre ci ha anche incoraggiato a “prenderci cura dei membri fragili delle nostre famiglie e della nostra società”».

Il fondatore di Lights in the Dark ha raccontato anche come, la piattaforma francese, nel settembre 2020, abbia raggiunto circa 20.000 persone dipendenti dal porno: uomini e donne di tutte le età. Il loro prossimo obiettivo è quello di operare più stabilmente nei paesi anglosassoni, con una schiera più ampia di cyber-missionari volontari che potrebbero lavorare su più piattaforme, creando nuove comunità nazionali sempre più dinamiche. Ma i risultati cominciano già a vedersi: Maillard ha segnalato diversi casi di guarigione dalla porno-dipendenza per intercessione di Carlo Acutis e molte di queste testimonianze sono disponibili sul sito web. (Fonte immagine Facebook)

ABBONATI ALLA RIVISTA!


Potrebbe interessarti anche