mercoledì 21 febbraio 2024
  • 0
NEWS 16 Aprile 2014    

Era musulmano, oggi è sacerdote e missionario. Convertito come San Paolo da una voce misteriosa

Adrien Mamadou Sawadogo è stato musulmano fino all’età di 22 anni. Dal 2006 è un religioso dei Padri Bianchi, ordinato sacerdote, e oggi è missionario in Zambia.
E’ nato in Burkina Faso e ha seguito con convinzione e zelo la religione della sua famiglia. Fino a quando, un giorno mentre era in bicicletta, ha sentito una voce che diceva «Mamadou!». E alzando la testa ha visto un’immagine celestiale, di un uomo vestito di bianco che lo fissava e lo ha accompagnato così fino a casa.
Turbato, incapace di dare un senso all’accaduto, Mamadou non ne ha parlato con nessuno. Quell’uomo gli è apparso anche di notte, in sogno, senza mai rispondere alla domanda «chi sei?».
Giorni dopo, mentre Mamadou stava camminando insieme a un amico cristiano, ha sentito di nuovo quella voce.  Giratosi non ha visto l’uomo misterioso, ma un altro che accarezzava un mendicante, con un gesto di stupefacente bellezza.
Ha chiesto quindi all’amico se conosceva quella figura e si è sentito dire che era un tale padre Gilles. E alla domanda perché stava facendo quella carezza, la risposta è stata: «Fa quello che Gesù lo ha mandato a fare».
Gesù. Ecco il nome che Mamadou cercava. AE mentre ci pensava all’improvviso si è ritrovato di fronte l’uomo misterioso che gli ha detto: «Sarai come lui», come il padre Gilles.
Da lì la vita di Mamadou è cambiata per sempre, come ha raccontato al portale spagnolo Religion en libertad.