domenica 07 agosto 2022
  • 0
NEWS 21 Marzo 2022    di Redazione

Ganswein: «Benedetto XVI si unirà alla consacrazione al Cuore Immacolato di Russia e Ucraina»

Benedetto XVI si unirà in preghiera alla consacrazione di Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria da parte di Papa Francesco. La notizia è data da CNA Deutsch che ha ricevuto conferma da monsignor Georg Ganswein, segretario personale del papa emerito.

«Naturalmente, il papa emerito Benedetto XVI risponderà alla richiesta di papa Francesco unendosi in preghiera riguardo alla consacrazione di Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria», ha scritto Gänswein in una e-mail citata dall’agenzia di stampa.

L’atto di consacrazione avverrà venerdì 25 marzo alle 17 nella Basilica di San Pietro a Roma e contemporaneamente lo stesso atto verrà compiuto a Fatima dal cardinale Krajewski elemosiniere pontificio.

Peraltro, è emerso che Francesco ha invitato tutti i vescovi del mondo ad unirsi a questo atto di consacrazione, come evidenziato da una lettera di giovedì 17 marzo firmata dal nunzio apostolico per gli Stati Uniti, monsignor Christophe Pierre. Scrivendo al capo dei vescovi statunitensi, monsignor Josè Gomez, il nunzio ha scritto appunto che il Papa «intende invitare ciascun vescovo, o equiparato nel diritto, insieme ai suoi sacerdoti, ad unirsi a questo atto di consacrazione, se possibile, all’ora corrispondente alle 17.00 di Roma».

Anche il Consiglio episcopale latinoamericano (Celam) ha invitato i vescovi del Sud America a unirsi alla consacrazione, altrettanto faranno i vescovi delle Filippine. Molti sono i vescovi in giro per il mondo che hanno già confermato di unirsi al Papa. In Italia segnaliamo in ordine sparso i vescovi di Ventimiglia-Sanremo, Pavia, Venezia, Livorno, Orvieto-Todi, Cesena, Treviso, Udine, Cagliari, Albenga, Ivrea, Torino, Lecce, Bologna…

La consacrazione di venerdì 25 marzo avviene anche in risposta alla richiesta pubblicata lo scorso 2 marzo dai vescovi ucraini:

«Padre Santo!

In queste ore di incommensurabile dolore e di terribile calvario per il nostro popolo, noi, Vescovi della Conferenza Episcopale dell’Ucraina, siamo portavoce della preghiera incessante e accorata, sostenuta dai nostri sacerdoti e dalle persone consacrate, che ci viene da tutto il popolo cristiano per la consacrazione della nostra Patria e della Russia. Rispondendo a questa preghiera, chiediamo umilmente a Vostra Santità di compiere pubblicamente l’atto di consacrazione al Cuore Immacolato di Maria dell’Ucraina e della Russia, come richiesto dalla Beata Vergine a Fatima. La Madre di Dio, Regina della Pace, accolga la nostra preghiera: Regina pacis, ora pro nobis!».


Potrebbe interessarti anche