lunedì 06 dicembre 2021
  • 0
NEWS 5 Luglio 2021    di Redazione

Grace McCallum, l’atleta che prepara le Olimpiadi con il rosario e la croce

«Continua a pregare, perché fa davvero la differenza», consigliano Sandy ed Ed McCallum alla figlia Grace. La diciottenne ha iniziato a partecipare a concorsi di ginnastica artistica quando aveva 13 anni e da allora affida sempre i risultati alla sua preghiera. Ora, questa famiglia cattolica del Minnesota si sta preparando con la figlia per le prossime Olimpiadi di Tokyo che si terranno tra luglio e agosto 2021. Come è sua abitudine, Grace promette di portare la sua fede e la sua preghiera al centro della competizione.

Preghiera, la cosa più importante 

Grace McCallum è nata nel 2002 e inizia a praticare ginnastica artistica a 5 anni. A 13 anni decise di fare il salto alle competizioni d’élite. Ha deciso di prendere Santa Filomena come suo santo patrono e a lei ha ha affidato il risultato dei campionati statunitensi 2019. La data della gara, l’11 agosto, coincideva con la festa di Santa Filomena. Grace ha vinto la medaglia di bronzo, un successo che non si aspettava. «È stato fantastico vedere quante persone si siano avvicinate a noi e ci abbiano detto che stavano pregando per lei», ha detto sua madre nel 2019. «Onestamente, non credo che Grace possa chiedere qualcosa di più. Probabilmente, niente significa di più per lei che avere tutti i suoi cari che pregano».

Un rosario e una croce alle prossime Olimpiadi

«Ogni volta che ho una giornata difficile, in palestra o durante le gare, so che Dio mi ha dato questo talento. Devo usare questo talento e non sprecarlo», dice la giovane atleta al The Central Minnesota Catholic Magazine. In ogni competizione o viaggio con la squadra, Grace porta sempre un rosario nello zaino e una croce che le ha dato sua nonna. «Le portano pace e calma, e lei non viaggia da nessuna parte senza di loro», dice sua madre. In effetti, la giovane donna ha portato la sua preghiera lontano da casa sua in posti come Doha, in Qatar; Lima, Perù e Medellin, Colombia. E saranno con lei anche nella sua prossima destinazione, Tokyo, dove gareggerà con la famosa Simone Biles (anche lei cattolica), Sunisa Lee e Jordan Chiles nei Giochi Olimpici che si terranno tra il 23 luglio e l’8 agosto. (Fonte)


Potrebbe interessarti anche