domenica 16 maggio 2021
  • 0
NEWS 5 gennaio 2021    di Redazione

Il Crocifisso salva la vita di un bambino colpito da proiettile

Secondo la versione ufficiale, pubblicata dai media locali, l’incidente è avvenuto intorno alle 22:00 del 31 dicembre 2020. È stato riferito che un bambino di 9 anni di nome Tiziano, del comune di Las Talitas, è entrato con suo padre al pronto soccorso dell’Ospedale del Niño Jesús, nel quartiere sud della capitale Tucuman, con «una ferita superficiale al torace prodotta da un’arma da fuoco. Poi, dopo 48 minuti di esame esaustivo da parte dei medici in servizio, il bambino è stato dimesso per continuare a godersi l’ultima notte dell’anno», aggiunge il verbale della polizia, che non rivela perché il colpo di proiettile non abbia causato danni maggiori.

La famiglia ha però confermato al giornalista di Telefé, José Romero Silva, che è stato il crocifisso che Tiziano portava al collo a impedire al proiettile di penetrare nel suo corpo. Come prova hanno inviato le foto del crocifisso danneggiato dall’impatto del proiettile. Più tardi, Silva ha condiviso le foto sul suo Twitter dicendo: «Miracolo di Capodanno: ieri sera, pochi minuti prima delle 00:00, un proiettile vagante ha colpito un bambino al petto a Las Talitas. Ma l’impatto è avvenuto su un crocifisso che il minore indossava».

Nelle fotografie si possono vedere le immagini del crocifisso con un foro al centro accanto al proiettile e una donna che porta il bambino in braccio, davanti all’ospedale dove poi Tiziano è stato curato. L’Ospedale del Niño Jesús ha confermato ai media locali il ricovero del piccolo Tiziano ferito da arma da fuoco. «Non è stato scoperto durante le cure, la famiglia ha detto poi del crocifisso», hanno comunicato ai media fonti ospedaliere riguardo l’impatto del proiettile sul crocifisso.

 


Potrebbe interessarti anche