sabato 05 dicembre 2020
  • 0
NEWS 6 maggio 2014    
Il  delirio anti-religioso nell’Albania comunista. Storia di un tentato deicidio oggi dimenticato
In Albania hanno provato ad uccidere Dio. Per quarant’anni i comunisti hanno pure creduto di esserci riusciti. Ma Dio non era morto. Era vivo e piangeva, soffriva insieme ai suoi figli. Dopo la caduta del Muro di Berlino e la fine del crudele regime ateo e materialista, Dio ha ripreso il suo posto, quello che gli spettava di diritto, nella terra che fu evangelizzata da San Paolo. Il racconto del calvario di un popolo e della sua Chiesa.

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Per navigare controcorrente.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: