giovedì 30 maggio 2024
  • 0
Il mondo in preghiera per Benedetto XVI
NEWS 29 Dicembre 2022    di Giuliano Guzzo

Il mondo in preghiera per Benedetto XVI

I principali telegiornali ieri, a pranzo, hanno aperto con questa notizia, che da ore fa il giro del mondo: il Papa emerito, Benedetto XVI, non sta bene. A farlo sapere, al termine dell’udienza generale è stato direttamente Papa Francesco. «Vorrei chiedere a tutti voi», ha detto, «una preghiera speciale per il Papa emerito Benedetto che nel silenzio sta sostenendo la Chiesa. Ricordarlo, è molto ammalato, chiedendo al Signore che lo consoli e lo sostenga in questa testimonianza di amore alla Chiesa fino alla fine».

Inizialmente, poteva sembrare un semplice gesto di cortesia e di omaggio nei confronti dell’anziano predecessore, ma si è purtroppo appurato che così non era. Le parole del pontefice argentino sono state infatti seguite nel giro di poco da quelle sia del Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Matteo Bruni («si è verificato un aggravamento dovuto all’avanzare dell’età»), sia del Presidente della Cei («ci stringiamo attorno al Papa emerito»). É dunque confermato che Ratzinger purtroppo stia molto male.

E pensare che, riferiscono al Timone più fonti, fino ad una decina di giorni fa il pur anziano Papa emerito era in condizioni sì serie, per ragioni legate all’età avanzata, ma stabili. Anzi, la lucidità di Benedetto XVI appariva indiscutibile. Poi, purtroppo, è sopraggiunto un drastico peggioramento. Di qui l’invito alla preghiera formulato dal pontefice argentino il quale ieri, appena terminata l’udienza generale, è tornato trovare il suo predecessore. Una ulteriore conferma della gravità della situazione, che ora, per quanto possibile, viene seguita quasi minuto per minuto dai giornalisti.

Tutto ciò non fa che confermare come, anche dopo le sue dimissioni, Benedetto XVI sia tutt’altro che scomparso dal cuore dei fedeli, rimanendo al contrario una figura molto amata esattamente come molto amata – nonostante la guerra fatta contro di lui dai media – è stata durante il suo pontificato. In questo preciso istante, preghiere da tutto il mondo, le nostre incluse, sono rivolte al Monastero Mater Eccleasiae, la casa dove dimora da dieci anni il Papa emerito. E certamente questo è il modo che lui avrebbe preferito – e preferisce – per compiere questo suo ultimo tratto di strada terrena. (Foto: Imagoeconomica)

ABBONATI ALLA RIVISTA!


Potrebbe interessarti anche