domenica 09 maggio 2021
  • 0
NEWS 1 dicembre 2015    

Il prof si presenta agli allunni vestito da donna: «Chiamatemi Cloe». Oramai è una moda

Professore si presenta in classe con aspetto femminile. E annuncia ai suoi allievi: «Da oggi chiamatemi Cloe». Ha cominciato l’anno scolastico come professore di fisica nella prima agraria presso l’Iis Scarpa-Mattei di San Donà di Piave e venerdì nell’ultima ora di lezione è entrata in classe con la sua nuova identità. «Ragazzi, da oggi chiamatemi Cloe», ha detto la docente agli studenti di prima, vestita da donna e con una parrucca bionda spiegando che quello finalmente realizzato era un desiderio che la accompagnava da sempre, ora trasformato in realtà perchè è diventata finalmente di ruolo.

Una scelta che ha creato scompiglio e che ha mandato su tutte le furie un padre che ha deciso di scrivere una lettera all’assessore regionale all’Istruzione Elena Donazzan. «Nessuno era al corrente del fatto, i genitori non erano stati avvertiti, i docenti non ne sapevano nulla», scrive il papà. L’assessore regionale ha postato la notizia su facebook, chiosando con un «traete da soli le vostre conclusioni».

Dalla scuola arriva un «no comment», per ora. Sulla cosa è intervenuto il direttore dell’ufficio scolastico territoriale di Venezia Domenico Martino: «Il giorno dell’accaduto mi aveva chiamato il preside – spiega lui – ci ha detto che non era stato avvisato e ci ha chiesto come comportarsi. Ora devo sentire il direttore Beltrame. Personalmente penso che possa avere sbagliato il modo di comunicare la sua scelta, ma anche convinto che la scuola richieda competenze didattiche e che le scelte personali non rientrino certo nei compiti del docente».