mercoledì 02 dicembre 2020
  • 0
NEWS 22 febbraio 2017    
«La carica dei 100 e uno», un famosissimo film per i piccoli che ha ancora tanto da insegnare ai grandi

di Antonio Giuliano

 

Credo sia stato uno dei primi film che ho visto in una sala cinematografica, La carica dei cento e uno, pellicola d’animazione targata Walt Disney basata su un romanzo di Dodie Smith.

Rivederlo oggi nei panni di papà mi ha sorpreso anche più della prima volta.
Mai fidarsi del resto di opere che sembrano destinate solo ai piccoli.

Il film originale è del 1961, anche se poi ci sono stati tanti remake. E per fortuna è stato prodotto allora. Oggi sarebbe quasi illegale, da “mettere al bando” almeno per le considerazioni che mi ha suggerito la visione.

Tanto per cominciare c’è una coppia che sigilla il proprio amore col matrimonio, con tanto di promessa nuziale. Roba davvero d’altri tempi. Che si tratti di un uomo e di una donna, varrebbe già una bella accusa di discriminazione di genere. Come se non bastasse i due graziosi dalmata sono anch’essi maschio e femmina. Ma non finisce qui.

La cagnolina (Peggy) sta per mettere al mondo i suoi cuccioli ma visto il pericolo che corrono si chiede se sia il caso di non farli nascere. Neanche per sogno, ribatte il compagno (Pongo). Nessun aborto, si prenderà cura lui della prole. In un colpo solo due messaggi controcorrente e per nulla in linea con la cultura dominante: sì alla vita ed esaltazione del ruolo paterno mai così svilito come ai nostri giorni. Ce n’è abbastanza per stracciarsi le vesti.

Non prima però di sottolineare un gesto di solidarietà estrema: il sistema di passa-parola canino per cercare informazioni sui cuccioli e andare in loro soccorso.

Una bella lezione per noi umani: se fossimo davvero coscienti che una Buona Notizia possa salvare la vita dei nostri simili, lo grideremmo dai tetti, come quegli intrepidi quadrupedi.

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Per navigare controcorrente.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: