giovedì 24 settembre 2020
  • 0
NEWS 20 marzo 2020    di Redazione
La Confessione ai tempi del Covid-19

Un sacerdote del Maryland sta conducendo un confessionale drive-through per aiutare i parrocchiani a confessarsi, senza violare le norme igieniche, mentre la pandemia di coronavirus infuria.

“Dobbiamo inventarci soluzioni sul momento, basta cercare di capire come farlo”, ha detto il Reverendo Scott Holmer di St. Edward a Bowie, “noi sacerdoti dobbiamo essere creativi su come portare Cristo alle persone quando non possiamo farlo nelle nostre chiese”.
Dopo che i servizi a livello nazionale sono stati annullati a causa della regola di non aggregazione, Holmer ha pensato di organizzare il sacramento della Confessione collocando una sedia nel parcheggio della chiesa, indossando mascherine e chiedendo a un anziano volontario di dirigere il traffico

Il “confessionale in movimento” si trova in un ambiente privo di pericoli per quanto riguarda la trasmissione del virus. Nessun contatto fisico con inginocchiatoi, maniglie, sedie…
“Dobbiamo portare Cristo alle persone ora, portandolo in modo sicuro che non aiuti la diffusione l’infezione”, ha detto. “Ogni macchinina che passa da questo parcheggio diventa una piccola sede confessionale.”

 


Potrebbe interessarti anche

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: