martedì 22 giugno 2021
  • 0
NEWS 12 maggio 2021    di Redazione

La diocesi di Peoria continua a promuovere la causa di beatificazione di Fulton Sheen

La Diocesi di Peoria continua a promuovere la causa di beatificazione del Ven. Fulton Sheen, quasi 18 mesi dopo che la sua Messa di beatificazione pianificata è stata bruscamente annullata. «Continuiamo a promuovere la causa sia della sua beatificazione che della canonizzazione», ha detto il vescovo Louis Tylka nella Cattedrale di Santa Maria dell’Immacolata Concezione a Peoria, Illinois, l’8 maggio, mentre stava celebrando una Messa per commemorare il compleanno di Sheen. Tylka è vescovo coadiutore della diocesi di Peoria e diventerà il nono vescovo della diocesi una volta che l’attuale vescovo Daniel Jenky si ritirerà nel marzo 2022, quando raggiungerà l’età pensionabile obbligatoria di 75 anni.

Nato a El Paso, Illinois l’8 maggio 1895, Peter John Sheen fu ordinato sacerdote della diocesi di Peoria il 20 settembre 1919. Fu chiamato “Fulton” in onore del nome da nubile di sua madre. L’11 giugno 1951, Sheen fu consacrato vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di New York. Rimase in carica fino al 1966, quando fu nominato vescovo di Rochester fino al suo pensionamento nel 1969 all’età di 74 anni.  Nel 1969, Sheen fu nominato arcivescovo della sede titolare di Newport, in Galles, ed era conosciuto come “Arcivescovo Fulton Sheen”.

Tylka ha definito Sheen un “pioniere” a causa del suo programma televisivo vincitore di un Emmy, Life is Worth Living. Lo show è andato in onda in televisione dal 1952 al 1957. Sheen «ha raggiunto milioni di persone grazie al suo spettacolo», afferma Tylka. «Era così avanti rispetto al suo tempo, in quella realtà che oggi diamo per scontata». Sheen morì il 9 dicembre 1979. Nel 2002 è stata aperta la sua causa di canonizzazione ed è stato dichiarato venerabile nel 2012. Sette anni dopo, Papa Francesco ha approvato un miracolo attribuito all’intercessione di Sheen e la sua beatificazione era prevista per il 21 dicembre 2019. Tuttavia, due settimane e mezzo prima della beatificazione programmata, l’evento fu cancellato su richiesta del vescovo di Rochester.

«Con profondo rammarico, il vescovo Daniel Jenky, vescovo di Peoria, annuncia di essere stato informato dalla Santa Sede che la beatificazione di Fulton Sheen sarà rinviata», ha dichiarato un comunicato stampa del 3 dicembre 2019 della diocesi di Peoria. «Il vescovo Jenky è profondamente addolorato per questa decisione», si è detto nel comunicato. «In particolare, il Vescovo Jenky è ancora più preoccupato per i tanti fedeli che sono devoti a Sheen e che saranno colpiti da questa notizia».

Il vescovo di Rochester chiese di ritardare la beatificazione di Sheen a causa della preoccupazione che potesse essere nominato nel rapporto finale di un’indagine in corso sugli abusi sessuali del clero a New York. L’ufficio del procuratore generale dello Stato sta conducendo un’indagine in corso sui vescovi e le diocesi di New York. Nel corso della sua vita, Sheen abbracciò i media come mezzo di evangelizzazione. Lanciò The Catholic Hour, uno show radiofonico su NBC Radio, nel 1930. Lo spettacolo durò 22 anni. Life is Worth Living andò in onda a livello nazionale dal 1952 al 1957, e vinse l’Emmy come Most Outstanding Personality nel 1953. Ha ricevuto altre due nomination agli Emmy durante la serie del suo show. (Fonte)


Potrebbe interessarti anche