mercoledì 23 settembre 2020
  • 0
NEWS 10 gennaio 2020    di Giuliano Guzzo
La modella Darrow risponde alla Williams: «I bambini non tolgono i sogni»

«Grazie all’aborto, ora sono qui». Non ha usato esattamente queste parole, eppure il senso delle dichiarazioni rese dall’attrice Michelle Williams al ritiro del suo premio ai recenti Golden Globes, delle quali il Timone ha già dato notizia, è proprio questo. Dichiarazioni raggelanti, che sembrano mettere sullo stesso piano un figlio e un pezzo di metallo, per quanto pregiato, anzi portano perfino a preferire il secondo. Soprattutto, dichiarazioni alle quali è da poco arrivata una risposta che è anche una bellissima testimonianza.

Il riferimento, qui, è all’intervento di Leah Darrow, ex concorrente della Next Top Model americana, la quale, dal suo letto d’ospedale, ha lanciato – tramite i social – un messaggio diametralmente opposto a quello della Williams. «Sono qui per prepararmi a dare alla luce il mio quinto bambino», ha difatti spiegato l’ex modella, che già anni addietro aveva reso una bellissima testimonianza di conversione alla fede cristiana. Un annuncio materno seguito, appunto, ad una esplicita replica alla Williams: «Questo quinto figlio non mi impedirà di crescere professionalmente, anzi: mi renderà migliore. E sono così onorata ed eccitata, e non vedo l’ora di abbracciarlo».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Well, this for sure wasn’t planned but I felt called to share so here’s the truth… New life never keeps us from our dreams. One of the cruelest lies that the Devil tells women is that we aren’t brave or strong enough to do what God invites us into when we bring life into the world. New life is always a gift. And I’m humbled that I get to receive this new life AND live out the *abundant* life the Lord created me for. Please share this message with the ladies in your life because women deserve a better narrative than what the culture gives us. We deserve to believe that life really *can* be this good, and that receiving new life is always, always, always pure gift. I’m lifting you up through this labor and please pray for me!! Can’t wait to have this baby!! 👶💖 #prolife #CatholicWomanhood #mama #babyscoming #michellewilliams #goldenglobes2020 #goldenglobes2019 #acceptancespeech

Un post condiviso da Leah Darrow (@leah.darrow) in data:

Per essere ancora più esplicita, la Darrow ha poi formulato un appello a tutte le donne, esortandole a smarcarsi, per il loro bene, dalle sirene mortifere della cultura dominante: «Voglio dire qualcosa alle donne e anche alle giovani ragazze che ancora non hanno figli e sentono solo quello che la cultura dominante dice riguardo a donne e nascita, bambini e scelte. I bambini non ci sottraggono i nostri sogni». Parole, com’è evidente, che non hanno il sapore moralistico del fervorino ma quello, ben più suadente, della testimonianza.

Una testimonianza che, come si diceva, la Darrow ha già reso anche sotto il profilo personale e di fede. Ne consegue come il suo forte richiamo alla bellezza della famiglia – «i bambini non ci sottraggono i nostri sogni» – tutto sia fuorché uno slogan, diversamente dal pessimo esempio che l’altra sera ha voluto dare, tra pure vantandosene, l’ex biondina di Dawson’s Creek.

Sì, perché che la maternità aiuti le donne non è una teoria o una fissazione da cattolici, ma un’evidenza scientifica. Più studi hanno difatti messo in luce come l’esperienza della gravidanza rallenti il processo d’invecchiamento favorendo il mantenimento dei tessuti e della capacità dei muscoli della madre di rigenerarsi (Fertility and Sterility, 2015), e determinando pure altri benefici per la salute femminile (Annals of Behavioral Medicine, 2009), benefici che oltretutto valgono anche per le donne che, di figli, ne hanno appunto più d’uno (Fertility and Sterility, 2012).

Non ci poteva essere insomma nulla più autentico e reale della testimonianza di Leah Darrow la quale, solo su Instagram, vanta comunque decine di migliaia di follower – per la serie, viva gli influencer cristiani -, per sbugiardare il mito abortista che non soltanto Michelle Williams, ma anche altre attrici, come Jameela Jamil e Alyssa Milano, stanno rilanciando, ossia l’idea che i figli siano un fardello di cui sbarazzarsi. Un mito che, più che altro, è in primo luogo una volgare menzogna. Motivo per cui ringraziare doppiamente chi, come la Darrow, si fa carico di dire parole di verità mettendoci la faccia. E, nel suo caso, anche il pancione: il quinto, per giunta.


Potrebbe interessarti anche

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: