mercoledì 28 settembre 2022
  • 0
NEWS 13 Settembre 2022    di Redazione

La rinascita degli Usa sarà eucaristica o non sarà, avvisano quattro vescovi

Il vescovo Andrew Cozzens, vescovo della diocesi di Crookston, Minnesota, è presidente del Comitato per l’evangelizzazione e la catechesi della Conferenza episcopale degli Stati Uniti e guida il triennio di risveglio eucaristico nazionale iniziato il 19 giugno, Solennità del Corpus Domini. Jim Graves del National Catholic Reporter ha chiesto a lui e ad altri tre vescovi diocesani di condividere i loro pensieri sulla rinascita dell’Eucaristia, nonché sulla controversia dei funzionari cattolici eletti che sostengono l’aborto legale.

Il Vescovo Andrew H. Cozzens, Vescovo di Crookston, Minnesota

Commentando il Rinascimento eucaristico
Nell’autunno del 2019, uno studio del Pew ha rivelato che il 70% dei cattolici non crede nella presenza reale di Gesù nell’Eucaristia. Questo studio ha motivato i vescovi, in particolare il vescovo Robert Barron, a presentare una proposta per un risveglio eucaristico negli Stati Uniti.
Nel gennaio 2020 ero il presidente eletto e ho preso parte a quelle conversazioni. Ma il COVID ha colpito e per un po’ i vescovi non sono stati in grado di andare avanti, ma ora stiamo andando avanti con uno sforzo per ravvivare la fede eucaristica, che speriamo colpisca la Chiesa a tutti i livelli.

Suggerimenti per fare dell’Eucaristia il centro della vita
Prima di tutto, vai alla messa quotidiana. Ho cercato di trovare un santo che non vada alla messa quotidiana, ma non sono riuscito a trovarne uno. Come ha detto Papa San Giovanni Paolo II, l’Eucaristia è il segreto della mia vita quotidiana e dà senso e comprensione a tutte le mie attività quotidiane. Quando vivo una vita centrata sull’Eucaristia, posso offrire le mie lotte e difficoltà in unione con Gesù al Padre e la mia vita quotidiana può essere parte della redenzione del mondo. San Paolo ha visto le sue sofferenze come parte della redenzione del mondo attraverso la partecipazione all’Eucaristia.
Rendetevi poi conto che la vita eucaristica non può essere vissuta senza adorazione. La messa non basta. Se non possiamo andare alla Messa quotidiana, dovremmo avere almeno un’Ora Santa settimanale.

Mons. Samuel Aquila, Arcivescovo di Denver, Colorado

Sulla Rinascita Eucaristica
….In ogni caso, è essenziale che più persone tornino a credere che quando ricevono l’Eucaristia, stanno ricevendo la Seconda Persona della Santissima Trinità in corpo, sangue, anima e divinità. L’Eucaristia è un dono che ci ha fatto per nutrirci nella santità e per farci un dono totale di sé al Padre come Gesù ha fatto un dono totale di sé al Padre.

Sulla reazione alla sua richiesta ai legislatori del Colorado che votano “per l’aborto” di astenersi dal ricevere l’Eucaristia
… Altri ci hanno accusato di politicizzare la questione. Questa è la cosa più lontana dalle nostre intenzioni. Siamo preoccupati per la salvezza delle anime di questi legislatori cattolici. Gesù Cristo è il Signore delle vostre menti, dei vostri cuori e delle vostre volontà? Hai consegnato tutto al Signore? Se lo facessero, sarebbero a favore della vita su tutta la linea.

Il Vescovo Robert J. McManus, Vescovo di Worcester, Massachusetts

Sulla collaborazione con la Conferenza Episcopale degli Stati Uniti per elaborare un nuovo documento sull’Eucaristia
Abbiamo deciso di creare quel documento nel periodo in cui il presidente Biden è entrato in carica. La gente pensava che ce lo stessimo inventando per mettere in imbarazzo lui e altri politici cattolici che ricoprivano posizioni contrarie agli insegnamenti della Chiesa cattolica. Ma l’idea principale del documento era l’importanza di accostarsi al sacramento con la dovuta dignità morale e di recuperare l’idea che l’Eucaristia è dono del Corpo e del Sangue di Cristo stesso per aiutarci a diventare santi. Non possiamo avvicinarci all’Eucaristia casualmente…. La comunione con la Chiesa non è solo interiore e spirituale, ma pubblica. Mentre nessuno tranne Dio può giudicare se un’altra persona è in stato di grazia, le azioni pubbliche possono essere giudicate secondo l’insegnamento della Chiesa e noi possiamo valutare se tali azioni sono mortalmente peccaminose.

Mons. Joseph F. Naumann, Arcivescovo di Kansas City, Kansas

A proposito di padre Robert Morey che ha rifiutato di dare la comunione a Joe Biden durante la messa a causa della sua posizione favorevole alla scelta .
… Penso che il presidente abbia la responsabilità di non presentarsi alla comunione. Quando i cattolici ricevono l’Eucaristia, stanno riconoscendo la presenza reale di Gesù, e anche la fede negli insegnamenti della Chiesa. Il presidente Biden non crede all’insegnamento della Chiesa sulla santità della vita umana, e non dovrebbe mettere il sacerdote nella condizione di dover decidere se permettergli o meno di ricevere l’Eucaristia. Dovresti saperlo dopo 78 anni da cattolico… Credo che il suo vescovo abbia la responsabilità di dialogare con lui su questo tema. Quello che stai sostenendo è un grave male. Non conosco la disposizione della tua mente e del tuo cuore, ma il tuo atto di sostenere l’aborto legale è sbagliato.

Abbonati alla rivista!


Potrebbe interessarti anche