venerdì 23 ottobre 2020
  • 0
NEWS 27 giugno 2017    
La stola dei sacerdoti? Era il segno distintivo dei membri della gerarchia imperiale romana

di Philip Kosloski

da Aleteia

 

Uno degli indumenti più significativi indossati da un membro del clero ordinato è una semplice striscia di materiale chiamata stola.

L’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Vaticano spiega che “la stola è l’elemento distintivo del ministro ordinato e si indossa sempre nella celebrazione dei sacramenti e dei sacramentali. È una striscia di stoffa, di norma ricamata, il cui colore varia secondo il tempo liturgico o il giorno del santorale”.

Il nome deriva dal latino “stola”, “indumento”. Si trattava di un antico indumento romano a forma di sciarpa che indicava i membri della gerarchia imperiale ed era riservato a una specifica classe di individui.

In certe occasioni la parola “stola” è usata anche nella Vulgata latina. Ad esempio, si ritrova nel passo di Luca 15, 22 riferito all’indumento che avrebbe dovuto indossare il figliol prodigo: “dixit autem pater ad servos suos cito proferte stolam primam et induite illum et date anulum in manum eius et calciamenta in pedes” (“Ma il padre disse ai servi: ‘Presto, portate qui il vestito più bello e fateglielo indossare, mettetegli l’anello al dito e i sandali ai piedi’”).

A volte è collegata al “giogo di Cristo”, ma questa definizione è ora associata alla casula.

Attualmente ci si riferisce alla stola come alla “stola di immortalità”, come indica la preghiera che segue, che il sacerdote recita indossandola:

Redde mihi, Domine, stolam immortalitatis, quam perdidi in praevaricatione primi parentis; et, quamvis indignus accedo ad tuum sacrum mysterium, merear tamen gaudium sempiternum.


(Restituiscimi, o Signore, la stola dell’immortalità, che persi a causa del peccato del primo padre; e per quanto accedo indegno al tuo sacro mistero, che io raggiunga ugualmente la gioia senza fine).

È un indumento che identifica i membri del clero ordinato e viene indossato da sacerdoti, diaconi e vescovi.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Per navigare controcorrente.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: