domenica 03 luglio 2022
  • 0
NEWS 13 Giugno 2022    di Redazione

«L’evangelizzazione non è complicata»

Suor Lisianne Braunbeck, intervistata dal Die Tagespost, teologa e membro della direzione internazionale dell’Istituto Secolare di Schoenstatt delle Suore di Maria, affronta il tema della evangelizzazione, una urgenza pressante per la Chiesa. «Oggi», ha dichiarato, «tutti i campi della vita diventano campi missionari, perché la fede non ha quasi più alcun fondamento nella nostra vita. Anche i battezzati stanno perdendo sempre più il contatto con il contenuto fondamentale della fede».

Ma il suo giudizio sul modo in cui attuare questa nuova spinta missionaria è preciso.  «La necessità di riforme, comprese le riforme strutturali nella Chiesa, è fuori discussione», ma, ha sottolineato, «le nuove strutture non ci renderanno più credibili se non avremo l’umiltà di farci ministri del Vangelo».

«Dopotutto, non siamo noi gli artefici del Vangelo e né la nostra organizzazione, né i nostri piani pastorali garantiscono che le persone saranno infiammate per Dio. Il Vangelo è il messaggio di Dio e noi siamo solo i suoi umilissimi portatori e mediatori».

Perché la Chiesa possa ancora una volta essere lievito nel mondo, secondo suor Braunbeck, non sono necessarie troppe questioni organizzative, ma che la fede traspaia dalla vita dei fedeli nel «loro matrimonio, nell’educazione dei figli, nel loro lavoro, nelle loro decisioni». Si tratta di far vedere che «la fede non è solo una bella decorazione, ma dà significato».

«Nessuno può vivere su un edificio astratto di fede. Nella fede, le persone cercano una casa per l’anima e questo inizia nel rapporto interpersonale. Ed è qui che entriamo in gioco noi donne, soprattutto mamme e nonne, ovviamente. Nelle comunità, le donne sono spesso le persone che costruiscono relazioni. E le relazioni personali autentiche sono permeabili a Dio. L’evangelizzazione, che deve raggiungere le persone oggi, ha bisogno della vicinanza alla vita quotidiana e del contatto personale».


Potrebbe interessarti anche