lunedì 26 ottobre 2020
  • 0
NEWS 28 luglio 2017    
LGBT o etero, il sacramento del matrimonio ridotto a malcostume televisivo. Siamo davvero alla fine

“Abito da sposa cercasi”; “Non ditelo alla sposa”; “Quattro matrimoni”; “Indovina

cosa sceglie la sposa”; “Il mio grosso grasso matrimonio gipsy”; “Il boss delle cerimonie””; e persino “Il Boss dei prematrimoni”.

Come illustra un articolo di Azzurra Nomei Barnuto su Libero del 27 luglio, i matrimoni impazzano in televisione in un tripudio di kitsch, cafoneria, ostentazione e cattivo gusto. E poi c’è il famoso e famigerato “Stato civile”, il programma sui matrimoni omosessuali in presa diretta che mamma rai ha trasmesso con orgoglio e con i soldi del nostro canone.

Ci si sposa, molto, persino troppo, ma solo davanti alle telecamere. È lo specchio di un mondo a gambe all’aria, in cui il divorzio dilaga e lo sfascio della famiglia pure in maniera direttamente proporzionale da un lato alla richiesta degli LGBT di equiparare le unioni contro natura al matrimoni, dall’altro  alla spettacolarizzazione banalizzante di un sacramento. La gente si sposa per finta o per davvero soltanto davanti alle telecamere, fingendo trasporto ed emozione, oppure, che è peggio, provando davvero trasporto ed emozione per pagliacciate di questo genere. Perché ovviamente per il nostro mondo trash basta il “sentimento”, è sufficiente l’“amore”.

Del resto la fedeltà risulta non pervenuta. Pronti e disposti a cambiare partner come si cambia canale, la televisizzazione del matrimonio è il suggello definitivo del suo assassinio. E un popolo intero di guardoni se ne bea senza nemmeno avvertire il pudore e il buongusto di prorompere in un sacrosanto, benedetto “che schifo!”.

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Per navigare controcorrente.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: