sabato 16 ottobre 2021
  • 0
NEWS 3 luglio 2021    di Raffaella Frullone

L’ultima frontiera del reality: 12mila sterline per partorire in diretta streaming

«Perché no?» Così Carla Bellucci ha raccontato di aver reagito quando le è stato proposto di partorire in diretta streaming per 12 mila euro.

Modella e influencer britannica, 39 anni, Carla Bellucci ha già tre figli e solo l’annuncio della sua quarta gravidanza ha fatto lievitare sia il numero dei suoi followers che i suoi guadagni. Solo il giorno dell’annuncio ha dichiarato di aver guadagnato 3mila sterline. Le foto del suo pancione erano sono vendute alla piattaforma Only fans per 40mila sterline e lei ne ha spese ben 15 mila per la moda del cosiddetto “gender reveal party” ovvero la festa con cui i futuri genitori – circondati da amici e parenti – scoprono il sesso del nascituro (eh, sì il sesso e non il genere. Chissà come mai ai gender reveal party vengono annunciate solo nascite di maschi o femmine, sarà che la natura è ostinata?) e così uno dei suoi fan le ha proposto di partorire in diretta streaming in cambio di 12mila sterline.

«Perché no?» ha quindi spiegato di aver risposto «Sono una donna d’affari. Sono io il mio prodotto.  E sono contenta di condividere coi miei fans un momento per me molto importante». Il parto verrà trasmesso dal sito Only Fans, da cui si accede tramite abbonamento. I creatori del sito propongono contenuti che vanno dal fitness alla cucina ma anche materiale “per soli adulti”. Non certo dunque un luogo – virtuale – che pensa in primis alla crescita spirituale dei suoi utenti…

L’influencer ammette che non si aspettava che la decisione avrebbe creato scandalo e sarebbe stata riportata da così tante testate. Se la maggior parte dei suoi follower infatti attende entusiasta il momento del parto e lo streaming, c’è chi l’ha fortemente criticata per questa decisione.

Ma questo non le ha fatto cambiare idea: «Tante donne partoriscono all’interno di programmi e documentari per la TV, non riesco a vedere la differenza». E in effetti, purtroppo, non c’è alcuna differenza, se il buon senso è da tempo latitante in questo strano mondo Occidentale, figuriamoci che fine può aver fatto il buon vecchio senso del pudore. Non pervenuto.

Così si rimane sintonizzati in attesa di questa sorta di unboxing, dove il prodotto “scartato” è nientepopodimeno che il pupo. Intanto la notizia sta facendo il giro dei tabloid di mezzo mondo (sempre Occidentale, naturalmente), col risultato che i follower aumentano, l’attesa anche, il guadagno pure.  Carla Bellucci rincara quindi la dose nelle sue stories «No, non ho nessuna vergogna, sono invece molto orgogliosa per quello che faccio e per l’arrivo del mio quarto figlio».  A suo modo è coerente. E infatti scrive anche: «Le persone sono libere di vivere la vita a modo loro, rispettatele e vivete in pace». Eh, certo, vivi e lascia vivere, come si dice in Italia, solo che tra i follower e seguaci qualcuno storce il naso. Pudici a intermittenza, oppure inconsapevolmente coscienti della sacralità del momento della nascita di un bambino.


Potrebbe interessarti anche