lunedì 4 marzo 2024
  • 0
Miracolo eucaristico in Spagna? 16 ostie nascoste durante la guerra civile, integre dopo 77 anni
NEWS 21 Febbraio 2014    

Miracolo eucaristico in Spagna? 16 ostie nascoste durante la guerra civile, integre dopo 77 anni

Domenica 24 novembre 2013, chiesa parrocchiale di Moraleja de Enmedio, un paesino di circa 5.000 anime a sud di Madrid. Il vescovo Joaquín María López de Andújar ha fatto la comunione con un’ostia consacrata il 16 luglio 1936, due giorni prima dell’inizio della guerra civile spagnola e festa della Madonna del Carmelo. “Il sapore che ho provato è come se fosse stata appena preparata” ha detto.
Si tratta di quello che alcuni considerano un miracolo eucaristico, altri più semplicemente un “evento straordinario”:  ovvero 16 ostie consacrate che risultano intatte, come “nuove”, dopo ben 77 anni. E questo dopo essere state nascoste dalla furia dissacratoria delle milizie Repubblicane prima sotto terra, nell’umidità di una cantina, poi negli anfratti di un solaio, in una pisside tutt’altro che a chiusura stagna, quindi per anni a contatto a con gli agenti atmosferici e avendo subito sbalzi notevoli di temperatura. 16 ostie che sono le rimanenti di un gruppo di 100 e che ora giacciono al sicuro nel tabernacolo della chiesa di Moraleja de Enmedio.
“Quello che è sorprendente – ha detto il vescovo – è che sia la piccola pisside  che il panno che la ricopriva, si sono deteriorati, ma le ostie no”.
Attorno a questo fenomeno è fiorita la devozione così come sono molti i racconti di grazie ricevute e altri prodigi o “anomalie”. Una è riconosciuta anche dagli storici: nessun abitante di Moraleja è morto durante la guerra civile e il Paese non è scampato ai bombardamenti, ma le bombe che sono cadute non sono esplose.