venerdì 27 novembre 2020
  • 0
NEWS 9 maggio 2016    
Preghiera, rosario con la bandiera e la protezione di Maria. E’ cosa che i cattolici ricostruiscono l’Indonesia

di Mathias Hariyadi

 

Entro i prossimi cinque anni “attraverso questo movimento sproneremo il lavoro delle nostre commissioni pastorali diocesane, delle congregazioni cattoliche e diffonderemo in tutto il Paese la devozione a Santa Maria, recitando il rosario bianco e rosso”. Con questo annuncio mons. Ignatius Suharyo, arcivescovo di Jakarta, ha lanciato il primo maggio scorso una campagna speciale di preghiera fra tutti fedeli indonesiani, volta a rafforzare l’unità nazionale.

L’iniziativa è stata inaugurata nelle 65 parrocchie dell’arcidiocesi, piene di migliaia di fedeli: nella cattedrale di Jakarta sono stati distribuiti più di 2mila rosari rossi e bianchi, colori della bandiera indonesiana. P. Sridanto, presidente della Commissione liturgica dell’arcidiocesi e promotore del movimento, ha tenuto una conferenza davanti a 300 sacerdoti nel Java Centrale, in cui ha affermato che il rosario è parte dell’impegno dell’arcidiocesi a rafforzare l’amore alla nazione tra i cattolici: “Il rosso simboleggia la volontà di difendere la verità basata sulla fede nella Trinità; il bianco si riferisce alla santità”.

L’ideologia ufficiale dell’Indonesia, fondata sui principi democratici moderni di libertà di espressione e di religione, sono i “Pancasila” (i cinque pilastri). Inseriti come preambolo alla Costituzione e voluti con forza dal primo presidente Sukarno, hanno preceduto di qualche mese la nascita ufficiale dello Stato, datata 17 agosto 1945. Le cinque colonne si basano su: fede in un unico Dio; giustizia e civiltà umana; unità dell’Indonesia; democrazia guidata da saggezza; giustizia sociale.

Nel guidare la recita del rosario, l’arcidiocesi ha diffuso cinque intenzioni di preghiera: per gli eroi della patria; per la conservazione della natura e del suolo fertile; per l’unità del popolo indonesiano; per la saggezza e la guida dei politici; per tutti i buoni sforzi volti a realizzare il bene comune nella società.

In Indonesia la devozione mariana è molto forte. Sono numerose le grotte di Lourdes, sparse in tutto il Paese, in cui migliaia di fedeli si recano ogni anno a pregare, in modo speciale nei mesi di maggio e ottobre. Lo scorso agosto, nel Java Centrale è stata inaugurata la statua della Madonna più alta al mondo.

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Per navigare controcorrente.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: