mercoledì 28 febbraio 2024
  • 0
Un manuale per combattere la piaga autodistruttiva del post-aborto. Gratuito, accessibile a tutti
NEWS 27 Marzo 2015    

Un manuale per combattere la piaga autodistruttiva del post-aborto. Gratuito, accessibile a tutti

Numerosi studi scientifici dimostrano che le conseguenze più diffuse dell’aborto sono:

– il senso di colpa;
– il risentimento, fino a sentimenti di ostilità ed odio, per coloro che hanno contribuito alla scelta abortiva;
– l’ansia, angoscia, tristezza, senso di vuoto;
– le forme di autopunizione, come il ricorso a dipendenze da alcool o da droghe, l’autolesionismo e la drastica perdita di autostima;
– i pensieri rivolti al suicidio, spesso legati a date speciali, come l’anniversario dell’aborto o della data presunta del parto, fino alla ripetizione dell’aborto stesso.

Il libro 50 Domande e Risposte sul Post Aborto aiuta a comprendere e a inquadrare bene una problematica purtroppo sempre più diffusa, magari anche dietro o sotto casa propria.

Scritto dalla psicologa clinica e di comunità, nonché psicoterapeuta con specializzazione sistemico-relazionale, Cinzia Baccaglini, oggi tra le massime esperte italiane sulle conseguenze psichiche dell’interruzione volontaria della gravidanza, il libro è un utile vademecum da leggere e, se possibile, da fare leggere alle persone direttamente coinvolte – sempre purtroppo – coinvolte nell’aborto: madri e padri, operatori sanitari, consulenti, sacerdoti e catechisti.
Il volume è del resto richiedibile gratuitamente all’editore, seguendo il link sottostante.