sabato 31 ottobre 2020
  • 0
NEWS 16 luglio 2014    
Un vescovo spiega il rebus del Venezuela, tra fanatismo socialista e immensa pietà  popolare

«In Venezuela si svolge la terza più grande processione mariana di tutto il mondo, quella della Divina Pastora del 14 gennaio, quando una statua della Madonna col Bambino Gesù viene trasportata dalla chiesa di santa Rosa alla cattedrale di Barquisimeto. Sì, in Venezuela c’è una religiosità popolare che supera gli steccati ideologici e che può diventare terreno d’incontro anche fra avversari politici. Ma prima di tutto io penso che la Chiesa debba fare autocritica per avere curato troppo poco la formazione della coscienza dei cristiani alla coerenza e al senso di responsabilità in materia sociale». Così dice l'arcivescovo emerito di Los Toques, Ovidio Perez Morales, in un'intervista tutta da leggere per capire chi voglia capire meglio cosa accade in uno dei Paesi più citati e meno capiti del Sud America.

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Per navigare controcorrente.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: