domenica 19 settembre 2021
  • 0
NEWS 26 dicembre 2020    di Giulia Tanel

Bimbi che… leggono! Alcuni consigli per giovanissimi lettori

Alcuni giorni fa avevamo dato spazio a qualche suggerimento librario per i ragazzini delle scuole medie, anche alla luce del tempo che siamo, e saremo, costretti a passare tra le mura domestiche. Oggi vogliamo presentare, senza alcuna pretesa di risultare esaustivi, una decina di titoli per bambini nella fascia d’età 0-6 anni: le proposte sono tante e non è sempre facile, per genitori, nonni ed educatori, scegliere prodotti di qualità.

Quando iniziare a leggere? Fin dalla gravidanza e dai primissimi mesi! Un libro godibile in questa fase è Mammalingua – Ventuno filastrocche per neonati e per la voce delle mamme, scritte da quel mago delle parole che è Bruno Tognolini e illustrato da Pia Valentis.

A partire dai tre-quattro mesi, quando il bambino inizia ad afferrare gli oggetti, risultano interessanti i libri per il bagno Colorami di Wee Gallery, editi dalla Ippocampo, nei loro vari soggetti (dinosauri, animali dello stagno…): si presentano in bianco e nero quando sono asciutti, andando incontro al bisogno di contrasti netti dei neonati, per poi colorarsi quando vengono a contatto con l’acqua.

Attorno all’anno, quando si manifesta in tutta la sua portata l’ansia da separazione, un albo che può aiutare i bambini a vivere questo momento è Io vado di Matthiew Maudet, per Babalibri. La storia del simpatico uccellino arancione che esce dal nido e s’incammina, al motto di «Io vado», lasciando mamma, papà, nonni e amici… ognuno dei quali gli dà qualcosa da portarsi dietro.

Un albo, questo che può essere utilizzato anche per lo “spannolinamento”, acquisizione di autonomia molto importante, che nella normalità avviene in un periodo variabile tra i 20 mesi e i 3 anni e che può essere utile accompagnare con albi ad hoc. Sul tema le proposte sono moltissime, e contano grandi classici, come: Posso guardare nel tuo pannolino? di Guida Van Genechten, con il curioso Topotto che sbircia nel pannolino dei suoi amici animali. Più recentemente è uscito anche Io e il mio vasino di Jeanne Ashbé, che si apre con la domanda «Chi va sul vasino?» e mostra un gruppetto di bambini («Noi!») alle prese con il vasino, tra conquiste e inevitabili fallimenti.

Problemi nell’andare a nanna? Può essere utile il libro interattivo Buonanotte coniglietto di Joerg Muehle, edito da Terre di Mezzo, che stimola il bambino a compiere delle semplici azioni per mettere a nanna il coniglietto… e anche se stesso!

Per accostare i bambini alla musica classica, piacevoli sono i libri Scopro la musica delle Edizioni Usborne, da Vivaldi a Mozart a suoni di altra natura…

Salendo un pochino di età, ma in realtà utilizzabili a vario titolo già a partire dai due anni, accanto agli intramontabili come A caccia dell’orso di Michael Rosen e Helen Oxenbury, interessanti e duttili risultano essere Pronti, via! di Julie Morstad, ancora di Terre di Mezzo, dove i bambini possono ritrovare tanti aspetti della loro quotidianità e nel contempo guardare attraverso altre lenti, come anche La mia magia di Gaia Guasti e Simona Mazzulani, edito da CammeloZampa, dove le illustrazioni aprono a narrazioni e scoperte sempre nuove, pur partendo da situazioni molto semplici e comuni.

Una caratteristica, questa di stimolare grandi viaggi della fantasia, che attraversa anche gli albi della bravissima Marianne Dubuc: dal cartonato L’arca degli animali, ottimo anche per i bimbi in fascia nido, a Sentiero, che risulta godibilissimo anche per i primi anni delle elementari, ogni pagina racchiude molteplici elementi… che non si finiscono mai di scoprire!

Dunque, in questo periodo in cui il tempo da passare in casa è di più, cogliamo l’occasione per prenderci del tempo per leggere ai nostri bambini e diamo anche a loro la possibilità di avere a disposizione degli albi illustrati con cui intrattenersi in autonomia.


Potrebbe interessarti anche