giovedì 25 luglio 2024
  • 0
Card. Müller: «Da stolti parlare di una primavera nella Chiesa»
NEWS 5 Luglio 2023    di Redazione

Card. Müller: «Da stolti parlare di una primavera nella Chiesa»

«Solo uno stolto può parlare di una primavera nella Chiesa e di una nuova Pentecoste». Così ha risposto il cardinale Gerhard L. Müller, prefetto emerito della Dottrina della fede, in un’intervista a Lifesitenews a proposito della nomina di monsignor Fernández a neo prefetto dell’ex Sant’Uffizio.

«L’elogio dei media mainstream per i riformatori progressisti non si è ancora riflesso in una conversione delle persone alla fede in Gesù Cristo», ha aggiunto Müller rispondendo alla domanda su quale consiglio darebbe all’arcivescovo Fernández affinché possa proteggere e promuovere la dottrina della fede. «Pensare qui ancora secondo le vecchie categorie teorico-culturali di “progressista/liberale e conservatore”, o classificare i credenti sulla scala politica da “destra a sinistra”, è già ingenuo con conseguenze criminali. Ciò che conta non è dove ci collochiamo nello spettro ideologico, ma serendiamo al Dio rivelato in Cristo l’obbedienza della fede e acconsentiamo con buona volontà alla sua rivelazione”. Non ci orientiamo agli uomini e alle loro ideologie, ma al Figlio di Dio, che solo può dire di se stesso:Io sono la via, la verità e la vita (Giovanni 14:6)”». E ha aggiunto: «Che il mio consiglio sia gradito ai destinatari in questione è dubbio».

L’ex prefetto allora designato da papa Benedetto XVI ha ricordato che «il compito del dicastero, al servizio del magistero papale, è quello di mostrare come la dottrina della fede sia fondata biblicamente, come si sia sviluppata nella storia del dogma e come il suo contenuto sia espresso in modo autorevole dal magistero. L’obbedienza religiosa che tutti i cattolici devono all’episcopato universale, e in particolare al Papa, si riferisce solo alle verità soprannaturali della dottrina della fede e della morale (comprese le verità naturali dell’ontologia, dell’epistemologia e dell’etica, che sono i presupposti della conoscibilità della Parola di Dio nella nostra mente umana)». (Fonte foto: Imagoeconomica)

ABBONATI ALLA RIVISTA!


Potrebbe interessarti anche