mercoledì 30 novembre 2022
  • 0
NEWS 25 Febbraio 2022    di Redazione

I vescovi polacchi: «Invasione dell’Ucraina atto di barbarie inaccettabile»

Pubblichiamo di seguito in una nostra traduzione di lavoro l’appello pubblicato dai vescovi polacchi sul sito della conferenza episcopale in relazione all’azione militare russa su territorio ucraino (fonte)

Appello del Presidente della Conferenza Episcopale sull’invasione russa dell’Ucraina

In relazione all’invasione russa dell’Ucraina, a nome della Conferenza episcopale polacca, condanno fermamente le azioni della Russia e di Vladimir Putin, riconoscendole come un atto di barbarie inaccettabile e vergognoso, diretto contro la sovranità e la libertà di uno Stato indipendente.

Allo stesso tempo, insieme a tutta la Chiesa in Polonia, esprimo la mia solidarietà a tutti gli ucraini, sia in Polonia che in Ucraina, assicurando loro la nostra vicinanza, la nostra preghiera e la nostra disponibilità ad aiutarli.

In connessione con la richiesta di Papa Francesco, chiedo ai Vescovi e a tutti i fedeli della Chiesa in Polonia di osservare il Mercoledì delle Ceneri come giorno di digiuno, preghiera per la pace e solidarietà con l’Ucraina. Chiedo che, in tutte le chiese e parrocchie della Polonia, si rivolgano ferventi suppliche per la pace e per gli ucraini, perché il Signore conforti i loro cuori in questa drammatica situazione.

Come Chiesa in Polonia, vogliamo fornire ai nostri fratelli un aiuto materiale. Pertanto, chiedo che sia questa domenica che il mercoledì delle Ceneri, dopo ogni messa, siano organizzate collette per raccogliere fondi, che – tramite Caritas Polonia- saranno utilizzati per aiutare i profughi di guerra in Ucraina. L’aiuto della Chiesa cattolica in Polonia sarà fornito gradualmente e sistematicamente attraverso le nostre istituzioni caritative – a livello parrocchiale, diocesano e nazionale – compreso il Gruppo di aiuto della Chiesa orientale della Conferenza episcopale polacca.

Chiedo inoltre a tutti i fedeli e alle persone di buona volontà di aprirsi a chi ha bisogno di rifugio.

Affido il futuro dell’Ucraina e della Polonia alla Regina della Pace, assicurando a tutti la mia vicinanza spirituale e la mia preghiera.

✠ Stanislaw Gądecki
Arcivescovo Metropolita di Poznan
Presidente della Conferenza Episcopale Polacca


Potrebbe interessarti anche