mercoledì 28 settembre 2022
  • 0
di Lorenzo Bertocchi
il Timone N. 218 di Giugno 2022

Andrea Costa e la rivincita di Dio

«Andrea Costa, Socialista, Politico, Massone, Gran Maestro Aggiunto del Goi». Con questo titolo, nel 2010, la loggia imolese e quella faentina del Grande Oriente d’Italia organizzarono un incontro per ricordare il 160° anniversario dalla nascita del «convinto libero muratore» e padre del socialismo italiano, l’imolese Andrea Costa (1851-1910).

Allievo prediletto di Giosuè Carducci all’Università di Bologna, fu dapprima anarchico sulle tracce del rivoluzionario russo Michail Bakunin, poi, dopo una condanna, Costa emigrò in Francia e in Svizzera e qui passò sulle sponde del socialismo. Nel 1882 fu il primo socialista a entrare in Parlamento e nel 1908 venne eletto anche vicepresidente della Camera. Al rientro dall’esilio, entrò anche nella massoneria, dove peraltro militavano già tanti compagni socialisti….

Per leggere l’articolo acquista Il Timone o abbonati

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Giugno.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.

Potrebbe interessarti anche