giovedì 26 novembre 2020
  • 0
di Alfredo Mantovano
il Timone N. 200 di Novembre 2020
Giù la mascherina dai diritti

Proprio perché la pandemia è stata, ed è, un male terribile, ogni persona di buon senso ha il dovere di non rendere inutili i costi, umani e di altro tipo, sanitari ed economici, che essa ha fatto e sta facendo pagare.

Emerge un paradosso: nel momento storico di più accentuata esaltazione della categoria dell’autodeterminazione, il virus ha costretto e costringe a guardarci intorno; e a constatare che non esiste soltanto ciascuno di noi preso singolarmente, frequente portatore di desideri dei quali reclama dall’ordinamento il riconoscimento come diritti, e dalla scienza la realizzazione concreta.

Esistono delle comunità, familiare, di lavoro, territoriale, nazionale, sovranazionale, che impongono di prendere prioritariamente in considerazione la sopravvivenza nostra e di chi ci sta a fianco: l’imposizione di taluni obblighi, dal distanziamento alla mascherina, ci è stata spiegata proprio in funzione della tutela della vita e della salute del prossimo a noi più prossimo. Col Covid-19 le necessità della vita hanno avuto e stanno avendo la prevalenza sul resto, perfino su diritti veri, inalienabili, come… (per leggere l’articolo acquista il Timone o abbonati)

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Novembre.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.

Potrebbe interessarti anche

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Per navigare controcorrente.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: