giovedì 13 giugno 2024
  • 0

News Novembre 2017

I bambini e le bambine del Myanmar ci ricordano come si dovrebbe andare a fare la Comunione

30-11-2017

Un servizio di AFP News Agency sui cattolici in Myanmar e la visita del Papa.

Santo Sepolcro, più gli studiosi «scavano» e più la sua autenticità viene confermata

30-11-2017

La tomba del Santo Sepolcro, chiamata anche Edicola, è stata aperta per la prima volta nell'arco di secoli nel 2016 ed è stata sottoposta a un accurato restauro. In questo periodo sono stati estratti per essere datati dei campioni di malta, e i risultati hanno confermato la convinzione che si tratti davvero del luogo in cui Gesù venne deposto dopo essere stato tirato giù dalla croce.

Il Timone cambia sito

29-11-2017

Durante le vacanze natalizie saranno on line le nuove pagine web del Timone, completamente rinnovate nella grafica e nei contenuti, a partire da un nuovo logo di testata e un nuovo e-commerce per acquistare con più facilità tutte le offerte editoriali.

Quello che la Chiesa ha omesso di dire nel 500° anniversario della Riforma protestante

29-11-2017

Celebrando questo 500° anniversario della Riforma luterana, la Chiesa cattolica ha fatto spesso questo errore di impostazione iniziale: spostare l'attenzione dalla dottrina alle «intenzioni» di Lutero, ossia dai contenuti della fede all'atto di fede. Tutti vedono che in questo modo si sposa già fin dall'inizio la posizione luterana e la si fa propria. Nella fede luterana è centrale la coscienza, dato che non interessa tanto Cristo in sè, quanto Cristo per me, il Cristo della fede e non il cristo della Storia.

Venerda Santo. Una Meditazione politica sulla Passione e il Trionfo del Signore

29-11-2017

Ci sono due errori che incidono sui cattolici. Il primo è di ritenere inefficiente l'azione della Chiesa nell'arginare la crisi contemporanea. Il secondo è giudicare normale che Cristo soffra e che la Chiesa sia calpestata, umiliata, perseguitata. La verità è però una sola: dobbiamo essere sempre con la Chiesa, perchè solo Ella ha parole di vita eterna. Se la Chiesa è attaccata, dobbiamo lottare per la Chiesa. Se la Chiesa continuerà a essere oppressa, dobbiamo soffrire con la Chiesa. Solo così possiamo essere siamo sicuri che, in questo mondo o nell'altro, Gesù misericordioso non ci rifiuterà lo splendido premio di assistere alla Sua gloria divina e suprema.

l’8 marzo femminista di Buenos Aires. L’aggresione a un giovane armato solo della sua fede

29-11-2017

8 marzo 2017, giornata «della donna», Buenos Aires. Le femministe mascherate attaccano la cattedrale metropolitana in un infermo di gas e fuoco. A resistere c'è solo un ragazzo, con il volto scopetto, armato della sola bandiera vaticana. Lo picchiano. In secondo piano, sul muro compare la scritta «aborto legale». Non serve aggiungere altro. Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE w:LsdException Locked="false" SemiHidden=

Gli 800 orfani gettati nella fossa comune in Irlanda? Fake news. Ma quelle anticattoliche vanno bene…

29-11-2017

«Non ho mai detto a nessuno che 800 bambini sono stati buttati in una fossa comune». Questa la dichiarazione di Catherine Corless, la storica che ha svolto l'indagine sui bambini scomparsi tra il 1925-1961 dall'orfanotrofio di Tuam, nella contea di Galway, e che una settimana fa è stata citata in tutto il mondo per il «ritrovamento» di una fossa comune con 800 copri. Ma la storia che i media hanno subito trasformato in un'arma per l'ennesimo attacco alla Chiesa comincia ad assumere la sua vera forma ben diversa da quella proposta.

E sarebbe cosa che il ministro Beatrice Lorenzin vorrebbe combattere l’«inverno demografico»?

29-11-2017

Il ministro della Salute vorrebbe combattere il calo delle nascite propagandando i preservativi

Le crociate

29-11-2017

Il buon selvaggio

29-11-2017

Il terzo Big Bang

29-11-2017

Il caso Galileo

29-11-2017

Il gioco dei numeri

29-11-2017

Il senso comune

29-11-2017

Pietro a Roma

29-11-2017

John Henry Newman

29-11-2017

E tornà a sentire

29-11-2017

Il mito di Guernica

29-11-2017

Dal mancato Gay Pride di Praga al Circolo degli allievi di Ratzinger: il curioso invito a Tomas Halik

29-11-2017

«Parlare di Dio nella società» contemporanea è il tema che sarà affrontato dal Ratzinger Schuelerkreis, il Circolo di ex studenti di Benedetto XVI, nel loro incontro annuale a Castel Gandolfo a settembre. A parlarne, è stato invitato Tomas Halik, a cui avevamo dedicato un posto lo scorso 30 luglio, che riportiamo di seguito:«Tomas Halik, 67 anni, è forse il sacerdote oggi più in vista della Chiesa cattolica della Repubblica Ceca. Saggista, conferenziere, vincitore nel 2014 del Premio Templeton «per il progresso della religione», la sua produzione ruota attorno alla necessità per il cattolicesimo di «aprirsi al mondo» e di lasciarsi purificare dalla dura ma benefica marea della secolarizzazione.Molto stimato anche in precisi ambienti vaticani, lo scorso marzo è stato uno dei relatori al convegno «Rinnovare la Chiesa in età secolare», che si è tenuto alla Pontificia Università Gregoriana sotto l'egida del Pontificio Consiglio per la Cultura.E' di ieri la notizia che l'arcivescovo di Praga, il cardinale Dominik Duka, ha criticato pubblicamente il sacerdote mediatico per la sua intenzione di prendere parte agli eventi collegati al gay pride in programma il mese prossimo nella capitale. Halik è atteso a un dibattito sulla discriminazione dei gay nella Chiesa e alla proiezione di un documentario su un sacerdote omosessuale polacco».

Dal «palazzo» alla Cei: a chi va il messaggio di una mobilitazione che nessuno si aspettava

29-11-2017

Contro tutto e contro tutti. Contro il maltempo che a due ore dall'evento ha scatenato un nubifragio che ha fatto temere l'annullamento della manifestazione; e contro i Galantini di ogni specie che hanno tentato in tutti i modi di sabotare questo evento di popolo.Ma alla fine il popolo, un popolo formato da famiglie, dai nonni ai bambini più piccoli, ha risposto ben oltre le più rosee previsioni: un milione di persone che hanno riempito piazza San Giovanni e le vie limitrofe soltanto per dire «Ci siamo, e siamo decisi a difendere con le unghie e con i denti i nostri figli, e con essi il futuro della nostra società». In decine di migliaia, che erano arrivati presto in piazza, hanno sopportato stoicamente anche il nubifragio, miracolosamente cessato poco prima dell'inizio previsto e ripreso violento appena cessate le ultime parole del portavoce di «Difendiamo i nostri figli» Massimo Gandolfini. E come se anche il Cielo si fosse commosso davanti a questa voglia insopprimibile di esserci e avesse infine ceduto sospendendo il diluvio per consentire che questa voce si sentisse forte e facesse tremare anche i sordi palazzi della politica.Del resto, miracoloso è stato anche l'evento in sè. Deciso il 2 giugno, in soli 18 giorni si è realizzata una mobilitazione incredibile: da ogni parte d'Italia, dalla Val d'Aosta fino alla Sicilia e alla Sardegna decine e decine di migliaia di famiglie hanno organizzato e realizzato il viaggio a Roma nel silenzio dei media, nella discreta ostilità di una parte dei vertici dell'episcopato italiano, nella mancanza di sostegni istituzionali, nella assoluta assenza di finanziamenti da qualsivoglia organizzazione e istituzione. Un popolo si è davvero autoconvocato: non per esprimere rabbia, non per reclamare privilegi, ma consapevole di rappresentare il fondamento della nostra società e per riaffermare quindi con decisione la propria esistenza contro i tentativi di distruggerla. Tentativi - lo abbiamo detto tante volte - che si chiamano disegno di legge sulle Unioni civili (Cirinnà), riforma della scuola con l'inserimento obbligatorio di lezioni sul genere, progetto di legge contro l'omofobia (Scalfarotto). Il dialogo può ripartire solo riconoscendo la dovuta dignità a questo popolo, che - la piazza lo dimostra - non è affatto minoranza. Si può anzi dire che quello di ieri sia stato un successo ancora maggiore del Family Day del 2007, che bloccò i Di.Co proposti da Rosy Bindi: sia quantitativamente sia qualitativamente visto che è nato tutto dal basso.Se ieri un messaggio è stato lanciato forte e chiaro dalla piazza è stato il no assoluto al disegno di legge Cirinnà, la prima minaccia da affrontare (in ordine di tempo). E no assoluto anche all'introduzione dell'ideologia di genere nelle scuole. Ieri, la prima reazione degli esponenti dei partiti di sinistra è stata di irritazione e di rabbia: una folla così, difficile ignorarla, mette quel granellino di sabbia nell'ingranaggio che potrebbe bloccare quella «gioiosa macchina da guerra» che è la lobby gay. D'altra parte la semplice convocazione della manifestazione ha provocato la nascita di un gruppo di lavoro di parlamentari sulla famiglia, e tanti di loro ieri erano in piazza mescolati in gran parte nel pubblico. Otterrà dei risultati politici? Difficile dirlo, e però è un fatto nuovo che non va sottovalutato.Ma un messaggio chiaro deve essere arrivato anche alla Conferenza episcopale italiana (Cei): per la prima volta, finalmente, si è realizzato un evento voluto e gestito da laici senza l'ingombrante presenza di «vescovi-pilota», come li ha definiti papa Francesco. Anzi, il principale «vescovo-pilota», il segretario della Cei Nunzio Galantino, ha fatto di tutto per impedire che l'evento si realizzasse e che poi, una volta deciso, non avesse successo. Ha «pilotato» il Forum delle Associazioni Familiari verso la non adesione, ha «pilotato» Avvenire - il quotidiano di proprietà della Cei - verso il silenzio-stampa: minimo il risalto dato alla preparazione della manifestazione, scandaloso il tentativo di mitigarne gli effetti.Mentre tutti i giornali oggi danno ampio risalto in prima pagina al Family Day, l'Avvenire oggi in edicola (e nelle chiese) apre il giornale con questa sconvolgente notizia: «Lotta all'azzardo: il «bluff» del governo» (visto ieri sera in tv nell'anteprima delle prime pagine dei giornali). Ebbene sì, le polemiche intorno alla legge sul gioco d'azzardo sono la notizia del giorno per il quotidiano dei vescovi: neanche la Pravda dei tempi d'oro raggiungeva vette simili per nascondere le vere notizie. Ma non basta, la «folla grande e bella» di Roma è solo la terza notizia, dopo anche l'annuncio - che va avanti da giorni - della visita del Papa a Torino, che avverrà soltanto oggi. Una vergogna che non rende purtroppo ragione dell'impegno di quei vescovi - seppur minoranza - che invece hanno da subito sostenuto la manifestazione non facendo mancare il loro giudizio di pastori.Certo è che la Cei nel suo insieme non ha proprio dato l'idea di «pastori che sentono l'odore del gregge», per usare l'efficace espressione di papa Francesco; il gregge è andato per la sua strada e i pastori l'hanno abbandonato. Una mancanza di direzione che coinvolge anche i movimenti ecclesiali: per la manifestazione di ieri si deve un grande grazie a Kiko Arguello (che ieri dal palco non ha mancato di lanciare una freccia appuntita a mons. Galantino) e al suo movimento Neocatecumenale, ma per il resto nessuno ha voluto metterci la faccia e si è arrivati ad esempio a situazioni paradossali, come quella di Comunione e Liberazione: tantissimi i militanti in piazza ieri malgrado il parere contrario dei vertici. E una ulteriore dimostrazione che, nel suo insieme, fosse dipeso dai vertici della Chiesa e dei gruppi ecclesiali ieri piazza San Giovanni sarebbe stata semideserta. E invece il popolo si è mosso, percependo con chiarezza la gravità del momento storico che stiamo vivendo. In tanti, ai piani alti della Chiesa dovrebbero riflettere.

Gratis per tutti su YouTube il docu-film che finalmente libera Pio XII dalle calunnie. La verità non ha prezzo

29-11-2017

TV2000 lo ha trasmesso il 2 aprile alle 21,00, e 'Il Timone' ne avevano voluto dare notizia invitando i suoi lettori, i cattolici e tutte le persone di buona volontà a guardarlo. Ora TV2000 ha intelligentemente e saggiamente reso disponibile il documentario per tutti, gratuitamente. La verità infatti non ha prezzo.

Supplica filiale a Sua Santità Papa Francesco sul futuro della famiglia (E qui si puà firmare)

29-11-2017

Le apprensioni nascono dal fatto che assistiamo da decenni ad una rivoluzione sessuale promossa da un'alleanza di potenti organizzazioni, forze politiche e mezzi di comunicazione, che attentano passo dopo passo all'esistenza stessa della famiglia come cellula basica della società. Sin dalla cosiddetta Rivoluzione del '68 subiamo un'imposizione graduale e sistematica di costumi morali contrari alla legge naturale e divina, in modo talmente implacabile da rendere, per esempio, possibile in molti paesi l'insegnamento della aberrante «teoria del gender» fin dalla più tenera infanzia

E’ ora, padre Cantalamessa spiega la continuità tra san Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco

29-11-2017

Che cosa intende papa Francesco quando parla di 'Chiesa povera per i poveri'? Quale pastorale è necessaria per interpretare e testimoniare il Vangelo? Che relazione esiste tra il Poverello di Assisi, il Pontefice argentino e l'Eucaristia? Qual è il filo che lega i pontificati di Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e papa Francesco? E cosa hanno in comune con la lettura e l'interpretazione del Concilio Vaticano II i due ultimi Pontefici? Queste importanti domande ZENIT le ha rivolte a padre Raniero Cantalamessa, dell'ordine dei Frati Minori Cappuccini, dal 1980 Predicatore della Casa Pontificia.

«Save the Children» sponsorizza l’aborto e «Avvenire» ci passa sopra. Chiedi anche tu «Perchè?»

29-11-2017

Perchè mai il quotidiano della CEI Avvenire non si distingue affatto dal resto dei giornali italiani che con spolvero e abbondanza di righi hanno recensito Nati per morire, denunciando il fatto che Nati per morire e l'ente suo autore, Save the Children, sponsorizzano contraccezione e aborto?

Una «sentinella in piedi» intervistata. 58enne, sposato da 20, padre di una 14enne. Uno normale

29-11-2017

Viviamo in un mondo così per aria che anche dire che due più due fa quattro sembra essere diventato surreale. Figuriamoci dire che un uomo si spoa con una donna e che solo loro (un uomo e una donna) hanno, secondo natura figli, oppure persino il diritto di adottarne. Così, quando la stampa qualunque, s'imbatte in uno di loro, in una cioè di queste persone normali che difendono cose così, normali, ci salta fuori la notizia da articolo...

darwin

29-11-2017

«Arrivano i Nostri» – 8
Mons. Giacomo Biffi, l’imperitura lezione di fede degli antichi martiri

29-11-2017

Il Dio dei cristiani esige di essere l'unico da adorare, perchè è l'unico che davvero esiste. Così, quando ci vien detto che tutte le religioni sono uguali, pensiamo seriamente al sangue dei martiri, che è stato versato per asserire e difendere la verità del contrario.

«Arrivano i Nostri» – 9
Don Claudio Crescimanno: la devozione mariana, pilastro del cattolicesimo

29-11-2017

Preannunciata attraverso le grandi figure femminili dell'Antico Testamento, Maria diventa la madre della Chiesa fondata dal Figlio. Cooperatrice nell'opera di salvezza, entra e rimane nel cuore del popolo cristiano

«La mia vita con Trig, affetto da sindrome
di Down». Quando la vita conta più della politica

29-11-2017

Sbefeggiata, irrisa e oggetto di costante di battutacce, Sarah Palin, l'ex governatrice dell'Alaska nonchè candidata alla vice-presidenza degli Stati Uniti nel 2008, è una cristiana convinta, praticante, che non si è mai sognata - come invece certuni hanno millantatato - di bearsi di scappatelle extraconiugali. La vita con il marito e i figli funziona invece a gonfie vele, nonostante le difficoltà di un bimbo affetto da Sindrome di Down. Che lei si rifiutò di abortire nonostante l'impegno in politica e il consiglio dei medici. Ecco come la vicenda la racconta lei.

«In Cina ormai ci sono più cristiani che membri del PC». Per questo la repressione è adesso peggiore che mai

29-11-2017

«Vogliono cancellare ogni traccia del cristianesimo. Durante la Rivoluzione Culturale bruciavano le Bibbie, ma neanche allora rimuovevano le croci dalle chiese». E sconsolata la signora W., un'anziana cinese di Sanjiang che dopo avere assistito alla demolizione della grande chiesa della città da parte del partito comunista è riuscita a malapena a scampare l'arresto.

Armando Fumagalli: «Non è vero che il cinema USA sia sempre e solo una pessima accozzaglia di disvalori»

29-11-2017

Qualcosa di buono, davvero buono lo produce anche la cosiddetta «fabbrica dei sogni». Basta saper scegliere e distinguere sempre con intelligenza

«Arrivano i Nostri» – 5
Don Pietro Cantoni:
il miracolo non ripugna affatto alla ragione. Anzi…

29-11-2017

Se la natura non è «tutto», come avevano ben compreso i grandi filosofi greci, se oltre la natura c'è un «Altro», che è Dio, allora il miracolo è possibile. Anzi, c'è da aspettarsi che avvengano...

«Arrivano i Nostri» – 4
Francesco Agnoli: attenti alla magia, sempre più spesso travestita da scienza

29-11-2017

La scienza odierna è regredita al modo di fare della magia rinascimentale. Invece di rispettare le leggi della natura, cerca continuamente di infrangerle. Con la fecondazione artificiale, le chimere, la clonazione, ecc.

«Arrivano i Nostri» – 2 Riccardo Cascioli: possibile accogliere sempre tutti gl’immigrati sui nostri lidi?

29-11-2017

Accoglienza senza riserve? Buonismo senza limiti? Vediamo alcune considerazioni di semplice buon senso per comprende il tema dell'immigrazione.

«Arrivano i Nostri» – 1
Padre Piero Gheddo, PIME: ma siamo sicuri che il cattocomunismo è morto?

29-11-2017

L'infatuazione di tanti cattolici per il comunismo, tipica degli anni Settanta, ha provocato seri danni e lasciato tracce evidenti ancora oggi. Il rimedio? Tornare ad annunciare Gesù Cristo e nessun altro.

Perchè la Chiesa deve lottare contro l’aborto. Un infuocato discorso di GPII da riascoltare (1981)

29-11-2017

«Così servono gli uomini - proprio i più poveri e più bisognosi - tutti quegli uomini e quelle donne che, nel mondo, si dedicano alla difesa della vita, della vita dei corpi e delle anime: missionari e missionarie, suore, medici, infermieri, educatori, tecnici. Basti per tutti ricordare ancora, come a noi ben nota, madre Teresa di Calcutta, la cui voce in difesa della vita dei nascituri si alza non solo dall'India, ma anche dai diversi punti della terra. In Giappone, recentemente, ha detto: «Ogni bambino ucciso con l'aborto, è un indice di grande povertà, perchè ogni vita umana è importante e ha un carattere speciale per Dio»».

Ricordati di santificare le feste. In Polonia entro il 2020 negozi e supermercati chiusi di domenica

29-11-2017

In particolare secondo il testo da marzo 2018 sarà consentita l'apertura la prima e l'ultima domenica del mese, dal 2019, invece gli esercizi commerciali potranno aprire soltanto l'ultima domenica del mese e infine nel 2020 il divieto sarà quasi totale, con l'apertura consentita soltanto per sette domeniche l'anno, tra cui le due prima di Natale e una prima di Pasqua.

La Chiesa che cresce. I seminaristi della FSSP in Nebraska e il successo del canto gregoriano

28-11-2017

Il servizio che il canale tv statunitense PBS ha realizzato sul Seminario della Fraternità Sacerdotale San Pietro (FSSP) in Nebraska, e sul Cd di canti gregoriani realizzato da questa comunità, che staziona nei piani alti delle classifiche Usa di vendita nel settore «Musica classica».

Assalto Lgbt all’infanzia. Ora vengono arruolati anche i colossi Disney e Netflix

28-11-2017

Star Butterfly, una principessa bionda che deve ancora imparare ad usare i suoi poteri, è la leader delle principesse ribelli. Chi cerca di arginare la loro ribellione è miss Heinous, ovviamente dipinta come una perfida dittatrice del riformatorio per principesse ribelli. Sono alcuni dei personaggi della serie di cartoni animanti 'Marco e Star contro le forze del male' ('Star vs. the Forces of Evil'), in onda su Disney Channel...

Giuda fu perdonato da Gesù? Si è dannato? Cosa ci dicono le Sacre Scritture e i santi

27-11-2017

... Nel cuore di Giuda erano scese le tenebre della notte. Erano scese quelle tenebre di cui parla il Signore quando dice di colui che aveva osato entrare nella sala senza veste nuziale: «Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti» (Mt 22,13). Le tenebre con pianto e stridore di denti sono un chiaro riferimento all'inferno....

«Qui si ottiene quell’occhio trasparente e puro per mezzo del quale si vede Dio»

27-11-2017

La immagini rare di un documentario sulla vita certosina girato dalla Rai nel 1972, nella Certosa di Vedana (Belluno). E un brano tratto da «La forza del silenzio. Contro la dittatura del rumore» del cardinale Robert Sarah (Edizione Cantagalli).

aberrazione ISIS: pubblicata un’immagine dei terroristi che decapitano Papa Francesco

24-11-2017

I terrorsti stanno perdendo e alla fine corrono più veloci

Cristiani in Medio Oriente: Aiuto alla Chiesa che Soffre torna a riaccendere una luce rossa sull’indifferenza

24-11-2017

RedWednesday è l'iniziativa di Aiuto alla Chiesa che Soffre (Acs) per ricordare i cristiani perseguitati in Medio Oriente illuminando di rosso chiese, scuole e addirittura il parlamento inglese: 'Aiutare la Chiesa in Medio Oriente serve a salvare anche l'Occidente. Ecco perchè dobbiamo rispondere al dramma di chi si sente abbandonato'.

Ci salverà l’Africa. I vescovi della Tanzania chiedono più adorazione eucaristica perpetua nelle diocesi

23-11-2017

«Senza la santa Eucaristia non c'è vita all'interno delle famiglie». Così ha detto il cardinale Policarpo Pengo, arcivescovo di dar es Salaam, al congresso eucaristico che la Chiesa della Tanzania ha celebrato nei giorni scorsi a Msimbazi. In occasione dei 150° anniversario dell'evangelizzazione della Tanzania, che cadrà il prossimo anno, i vescovi del Paese africano hanno deciso di organizzare ogni tre anni un congresso eucaristico (il prossimo sarà a Zanzibar) e di far nascere in ogni diocesi delle cappelle per l'adorazione eucaristica perpetua, giorno e notte. Il tutto per rafforzare l'amore e la vicinanza all'eucaristia fra i fedeli, soprattutto all'interno delle famiglie. Ogni parrocchia dovrà organizzare un momento di adorazione pubblica durante la settimana, coinvolgendo in particolar modo, appunto, le famiglie.

Mamma surrogata vuole tenere il figlio, coppia gay lo rivendica, i giudici mediano. E il bambino?

23-11-2017

Utero in affitto, mamme surrogate e coppie gay: la fiera dei «diritti» prêt-à-porter sbarca ancora in Regno Unito e presenta una storia dai contorni assurdi e dalle conseguenze ancora del tutto imprevedibili. L'antefatto è semplice: una coppia gay inglese prende accordi con una donna perchè tenga il «loro» bimbo nell'utero per i 9 mesi canonici in modo da avere finalmente un figlio atteso da anni. La donna accetta pur non avendo alcun legame biologico con il piccolo (la donatrice di ovulo infatti è esterna) e decide di portare avanti la gravidanza. C'è un però: qualche giorno prima del parto qualcosa scatta in lei e dopo una serie infinita di dubbi prende una decisione non prevista. Scrive una lettera alla coppia omosessuale e dice loro di voler tenersi il nascituro e di non voler più «ridarlo» ai futuri genitori: a quel punto, dopo la nascita, la coppia gay impugna la lettera e si rivolge al tribunale che si ritrova una «patata bollente» tra le mani. Siccome in Gran Bretagna l'utero in affitto (per essere super corretti, gestazione per altri) non è riconosciuto e previsto dalle legge, i giudici riconoscono il diritto alla coppia gay di poter crescere il bambino ma, siccome la donna e il suo marito sono di fatto i genitori legali del piccolo, hanno comunque il diritto di vedere il bambino sei volte all'anno...

Civiltà della vita. In Ohio non si potranno più abortire bambini perchè affetti da Sindrome di Down

23-11-2017

L'Ohio ha approvato una legge che proibisce l'aborto dei bambini con sindrome di Down.La legge sulla non discriminazione dei bambini con sindrome di Down (HB 214) vieta l'aborto motivato dalla diagnosi prenatale, ed è passata nettamente sia alla Camera che al Senato, a maggioranza repubblicana.Per Sarah LaTourette, una delle promotrici della legge, essa pone fine all'orrenda e ingiusta discriminazione di alcuni dei nostri fratelli più vulnerabili: non può esser lecito uccidere un bambino non ancora nato solo perchè potrebbe avere la sindrome di Down.Quella dell'Ohio - ricorda il sito Notizie Pro Vita - è una presa di posizione contro l'eugenetica moderna. Uccidere i bambini con l'aborto è sempre sbagliato, ma è innegabile che c'è un particolare accanimento contro i bambini con disabilità o che non corrispondono ai canoni di «perfezione» standardizzati dalla mentalità edonistica moderna.In tutto il mondo, una diagnosi di possibile sindrome di Down è spesso una condanna a morte per dei bambini innocenti. In Islanda, si vantano di aver «debellato» la sindrome di Down perchè ormai li uccidono tutti. In Danimarca siamo al 98 per cento.E i genitori non sono informati dei progressi della scienza e della medicina che consentono di curare già in utero i bambini con sindrome di Down, limitando di molto le disabilità connesse.A fine ottobre Frank Stephens, ha offerto la sua testimonianza davanti a un comitato del Congresso degli Stati Uniti ricorando che coloro che come lui sono affetti dalla sindrome di Down hanno una vita ben degna di essere vissuta.Per sovrammercato le amniocentesi possono essere sbagliate: i test più recenti e meno invasivi possono dare falsi «positivi» quasi nel 50 per cento dei casi: centinaia di genitori abortiscono bambini senza alcuna mutazione genetica.La legge in esame prevede sanzioni per i trasgressori: il medico perde la licenza e rischia fino a 18 mesi di carcere.L'Ohio diventa il terzo Stato USA a vietare l'aborto dei bambini con sindrome di Down.

1917-2017. Un sito per documentare l’impensabile rinascita del cristianesimo in Russia dopo il comunismo

23-11-2017

Si chiama «Russian Faith. Christian renaissance» (Fede russa. Rinascimento cristiano) il sito lanciato lo scorso agosto, in lingua inglese, dallo statunitense David Curry. E visitabile qui.

EWTN, la più grande tv cattolica del mondo, mette a disposizione 12.000 video on demand

22-11-2017

E tutto disponibile qui. Serve solo una buona conoscenza della lingua inglese.

Sposatevi! In Paraguay 111 coppie hanno detto il loro «sa» davanti a Dio dopo anni di convivenza

22-11-2017

Lo scorso 15 novembre, nella Cattedrale di Asuncion in Paraguay, più di 111 coppie, conviventi anche da molti anni, si sono sposate, hanno detto il loro «sì» di fronte a Dio in una Messa celebrata dal vicario generale dell'arcidiocesi, padre Oscar Gonzalez. Il rito collettivo è stato il punto di arrivo di un lavoro svolto dalla Fondazione Santa Liberada - organizzazione che si occupa di aiutare le famiglie povere della capitale paraguayana - e dalla Comunità delle Famiglie Missionarie di Cristo. Incontri settimanali di formazione per portare al sacramento del matrimonio tanti uomini e donne in relazioni more uxorio.I vestiti, il trucco e le acconciature delle spose sono stati coperti da un'azienda locale impegnata nel sociale.

Il megaconto di Madre Teresa di Calcutta allo Ior. Per aiutare migliaia di disperati del mondo

22-11-2017

Gli indignati di professione si arrabbiano anche quando non ce ne sarebbe proprio bisogno

Un mucca crocefissa in una chiesa. Accade in Belgio e tutto sembra essere perfettamente normale

22-11-2017

Tenicamente è un'installazione di arte concettuale. S'intitola «La vacca sacra». Secondo l'autore è una protesta contro il consumismo. Il vescovo tace e solo una quindicina di cattolici protestano e pregano

La Spagna fra prostituzione e aborti: questa non è affatto accoglienza, ma vera schiavitù

21-11-2017

n abortificio spagnolo è accusato di aver aiutato la mafia nigeriana nel far abortire due sorelle costrette a prostituirsi. Una storia drammatica: vendute dalla sorella, le botte nel Sahara, la partenza in Libia e il salvataggio a Lecce. Fino in Spagna: una tratta che chiamiamo accoglienza

Un sacerdote: «Porto con me l’acqua santa ogni volta che viaggio perchè il male è reale»

21-11-2017

Padre Edward Looney spiega perchè la porta con sè in ogni camera d'albergo e condivide le preghiere che recita

L’impegno dell’Ungheria nella ricostruzione delle chiese in Siria. «Molti anche i battesimi di musulmani»

20-11-2017

Continua a grandi passi la ristrutturazione della chiesa cattolica greco-melchita di Al-Dmeine al-Sarqije in Siria, finanziata interamente dalle offerte della Metropolia Greco Cattolica ungherese. La somma della colletta, iniziata a marzo di quest'anno, è stata portata personalmente in Medio Oriente lo scorso giugno da Mons. Fülöp Kocsis, Metropolita della Chiesa Greco Cattolica ungherese. I 30 mila dollari raccolti tra marzo e giugno sono stati consegnati al parroco don Najím Garbi il quale continua a mandare notizie sull'avanzamento dei lavori. In questi giorni sono arrivati i materiali per riparare tutto il tetto della chiesa che verrà fatto con la collaborazione dei cittadini del paese...

Papa Gelasio I: gli errori condannati non possono venire ridiscussi solo perchè gli erranti riprendono lena

20-11-2017

Occorre che voi, cominciando fin dagli Apostoli, ricordiate che i nostri padri nel Cattolicesimo, gli illuminati e dotti pontefici, man mano che sorgevano eresie raccoglievano sinodi; in quella sede stabilivano la vera dottrina e precisavano l'ambito della comunione cattolica e apostolica in conformità con la Scrittura e con la predicazione degli antenati. Ma volevano che la cosa finisse lì, che la si ritenesse definitiva per sempre. Nè ammettevano che quanto si era deciso venisse ancora posto in discussione al sorgere di una novità qualsiasi; saggiamente prevedevano che, qualora lo si fosse permesso, nessun decreto della Chiesa contro qualsivoglia errore sarebbe restato saldo, e che, rispuntando piú volte gli stessi errori, si sarebbe stati sempre da capo....

Inghilterra: un prof sbaglia il gender dello studente, sospeso dalla scuola. Il totalitarismo in atto

20-11-2017

Accade a Joshua Sutcliffe, 27 anni, insegnante di matematica alla Cherwell School, una scuola secondaria statale

Canada, se credi nel diritto naturale, niente adozione. Prove di totalitarismo (con complicità cattoliche)

20-11-2017

Nella provincia di Alberta una famiglia protestante viene ritenuta non ideonea all'adozione per via delle sue convizioni sul matrimonio. A discriminarla è lo Stato con l'aiuto di un'agenzia cattolica. Le avvisaglie di quello che accadrà a chi vuole educare i figli all'uso della ragione e alla fede

La gloria di Dio in un letto di sofferenze: Marthe Robin, che visse 50 anni di sola Eucaristia

20-11-2017

Vide per decenni, ogni settimana, la Madonna e tutti i venerdì, prima della fine della passione di Gesù che viveva sulla sua carne, la Santa Vergine le appariva ai piedi del divano. Inoltre versava lacrime di sangue ogni notte, una moltiplicazione misteriosa che accompagnerà la martire fino alla fine dei suoi giorni.

Papa Francesco e l’eutanasia. Un intervento problematico, ecco perchè

17-11-2017

Basta dare un'occhiata alle prime reazioni della grande stampa per comprendere che il messaggio del Santo Padre presenta accanto a passaggi sicuramente condivisibili, altri ambigui ed altri ancora formulati in modo erroneo. Esaminiamo quelli più problematici...

Un grande miracolo nel deserto egiziano per smentire i dubbi sull’Eucarestia

17-11-2017

Un monaco stava celebrando la Messa e non si aspettava di vedere questo...

Cos’e una «fake news»? La tecnica spudorata per colpire chi è contro l’aborto

17-11-2017

Lo dice uno dei maggiori quotidiani del mondo

San Giuseppe Moscati: ama la verità , senza paure e senza riguardi, a costo della persecuzione

16-11-2017

«La vita fu definita un lampo nell'eterno. E la nostra umanità, per merito del dolore di cui è pervasa, e di cui si saziò Colui che vestì la nostra carne, trascende dalla materia, e ci porta ad aspirare una felicità oltre il mondo. Beati quelli che seguono questa tendenza della coscienza, e guardano all'al di là dove saranno ricongiunti gli affetti terreni che sembrano precocemente infranti».

Il bus della libertà anti-gender è stato riabilitato. Per una volta ha vinto il buon senso

16-11-2017

Finisce bene il contenzioso con l'Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria

A un anno dai «dubia» su Amoris Laetitia. Il cardinale Burke: fare chiarezza per salvare la fede

15-11-2017

A un anno esatto dalla pubblicazione dei Dubia sull'esortazione apostolica 'Amoris Laetitia', proponiamo un'intervista di Edward Pentin a uno dei quattro cardinali firmatari, Raymond L. Burke, per fare il punto su quanto accaduto da allora. Così come i 'Dubia' questa intervista esce contemporaneamente su La Nuova Bussola Quotidiana, Settimo Cielo (il blog di Sandro Magister) e il National Catholic Register.

Australia, l’Occidente perde un altro pezzo: referendum consultivo dice sa ai ‘matrimoni’ gay

15-11-2017

Circa il 62% dei 12,7 milioni di persone che hanno partecipato alla consultazione partita lo scorso 12 settembre si è dichiarato favorevole, secondo i dati annunciati dall'ufficio statistico australiano durante una conferenza stampa a Canberra.

Se la violenza sulle donne è attuale ma ignorata. No, niente red carpet: semplice islamismo

15-11-2017

Dalle nigeriani e stuprate ad Asia Bibi incarcerata

In India i Dalit trovano in Cristo la liberazione dal sistema delle caste, non nella sapienza orientale

14-11-2017

«La Dalit Liberation Sunday è un appello all'intera comunità cristiana in India per rinnovare il nostro totale supporto ai dalit. Dobbiamo rimanere accanto a quanti vengono sfruttati, emarginati e discriminati nella società. Ho chiesto a tutte le Chiese cristiane e ai cristiani di celebrare la Dalit Liberation Sunday e manifestare la nostra solidarietà con i fratelli e le sorelle dalit»: con queste parole il vescovo Anthonisamy Neethinathan, presidente dell'Ufficio per le caste e le tribù svantaggiate, in seno alla Conferenza episcopale indiana (Cbci) annuncia all'agenzia Fides che il 12 novembre, è stata celebrata, la «Domenica per la liberazione dei dalit» (Dalit Liberation Sunday) in tutte le chiese, istituzioni e comunità cristiane dell'India...

Janos Brenner, il sacerdote ungherese martire che protesse fino all’ultimo respiro l’Eucaristia

14-11-2017

Quest'anno la sua diocesi di Szombathely lo commemora con diverse iniziative pastorali che culmineranno con la messa nel sessantesimo anniversario del martirio, il 15 dicembre 2017, vicino alla sua tomba nella chiesa di San Quirino a Szombathely. Da sempre la testimonianza pastorale e poi il martirio di Jànos Brenner è stato una grande risorsa spirituale per i sacerdoti della sua diocesi come pure per i fedeli.

«Tornerà». Ecco perchè Gesù ha piegato il sudario che copriva il suo Volto nel sepolcro

14-11-2017

Una tradizione ebraica del tempo ci rivelerebbe l'importante messaggio rappresentato da quel gesto apparentemente insignificante

Calcio amaro. Siamo un Paese punitivo, i mondiali (e non solo quelli) li abbiamo persi da tempo

14-11-2017

Siamo un Paese che invecchia e tartassa chi ha voglia di intraprendere. Così l'Italia il suo mondiale l'ha già perso da tempo e sembra refrattaria a trovare soluzioni e responsabilità, mentre la speranza si costruisce solo con quella voglia di sognare e rimboccarsi le maniche che si è persa dietro lustrini e paillette, tatuaggi e frasi fatte. L'Italia, anche quella pallonara, rinascerà solo se ritroverà se stessa, le sue radici culturali e spirituali. Quelle che hanno costruito la nostra storia e che stiamo perdendo.

Nigeria, i 437 seminaristi nella terra di Boko Haram: le voci e i volti della Chiesa che verrà

13-11-2017

Compie 50 anni il seminario di sant'Agostino a Jos, in Nigeria, uno dei 4 principali del Paese. E collocato in una zona una volta a maggioranza cristiana e oggi islamica, dopo i numerosi conflitti e le violenze di Boko Haram.Aperto nel 1967 con 3 seminaristi locali, oggi il Seminario conta 437 studenti, con una cinquantina di nuove entrate ogni anno. Nel video realizzato da Aiuto alla Chiesa che Soffre si intravede, nella voce e negli occhi dei protagonisti, quale sarà il volto della Chiesa africana di domani. E la speranza per la Chiesa tutta.

Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede «dal precipizio»

13-11-2017

P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell'autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che «non è necessariamente il papa») cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di «svendere la Chiesa fedele». Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.

Vaticano: si apre dolcemente la porta all’eutanasia. Fa testo il convegno imminente

13-11-2017

La Pontificia Accademia per la Vita organizza un convegno con la World Medical Association: in nome del dialogo si abbandona l'annuncio delle verità non negoziabili, accogliendo la 'dolce morte' come un dato di fatto con cui provare ad accordarsi. Basti guardare alle posizioni assunte dalla maggioranza dei relatori.

Con GP I incamminato verso gli altari, l’Humanae Vitae avrà il terzo Papa santo suo difensore

13-11-2017

Albino Luciani: «San Paolo aveva scritto ai Galati: «Se un angelo del cielo vi predicasse un Vangelo diverso da quello che vi abbiamo predicato, sia anatema (Gal 1, 8)». Angeli, ai nostri giorni, possono venire considerati la cultura, la modernità, l'aggiornamento, tutte cose cui teneva moltissimo papa Paolo. Ma quando esse gli parvero contrarie al Vangelo e alla sua dottrina, egli disse no inflessibilmente. Basti accennare alla Humanae vitae».

Se non si puà fare la Comunione serve a qualcosa andare a Messa? Certo, ecco perchè

10-11-2017

La misericordia di Gesù nei confronti degli uomini non diminuisce mai, nonostante i rifiuti che ha incontrato e che incontra ancora oggi. Il suo amore per ogni essere umano è profondo ed efficace per guidarlo alla vita eterna, alla salvezza. E l'amore di Cristo è immenso, sincero, e vuole estendersi a tutti...

Sant’Alfonso Maria de’ Liguori: meditassimo di più sulla morte e su come ci presenteremo davanti a Dio

10-11-2017

«Gran predica è questa parola: Si ha da morire. Fratello mio, è certo che un giorno avete da morire. Siccome voi un giorno siete stato scritto nel libro dei battezzati, così un giorno (e questo già sta determinato da Dio) avete da essere scritto nel libro de' morti. Siccome voi ora, nominando i vostri antenati, dite la buona memoria di mio padre, di mio zio, di mio fratello; così i posteri diranno anche di voi. Siccome voi avete più volte udito suonare a morto per gli altri, così gli altri un giorno udiranno suonare a morto per voi, e voi starete già nell'eternità. Ah mio Dio, che ne sarà di me allora, quando il mio corpo sarà condotto alla chiesa, e sul mio cadavere si dirà la Messa, dove si troverà l'anima mia? Signore, datemi aiuto di fare qualche cosa per voi, prima che mi giunga la morte. Povero me, se ora ella mi giungesse!...»

Paesi Bassi sempre più in basso. I numeri sfatano il mito farlocco della «dolce morte»

10-11-2017

Si comincia a praticarla per chi la richiede e si finisce per imporla anche a chi non l'ha richiesta

Torna la voce del cardinal Gerhard Müller: «Mai detto di eccezioni sulla comunione ai risposati»

10-11-2017

«Nessun cambiamento e nessuna demolizione dei Dubia. L'unico modo di interpretare Amoris Laetitia è in continuità con la Tradizione e il Magistero precedente». Così il cardinale Gerhard Müller smentisce alla Nuova BQ le interpretazioni apparse in questi giorni che gli attribuiscono un'apertura sull'accesso all'Eucarestia dei 'divorziati risposati'. E sdogana i Dubia: 'Legittimi e autorevoli'

Suore che illuminano il mondo. Il coro angelico delle Domenicane di Nashville

08-11-2017

Le Suore Domenicane della Congregazione di Santa Cecilia, meglio conosciute come le Domenicane di Nashville, mentre a compieta - nella loro Casa madre, a Nashville - cantano l'inno «Take My Life and Let It Be», scritto dall'inglese Frances Ridley Havergal (1836-1879)...

«Salvare il pianeta». E Dalla Pontificia Accademia delle Scienze arriva l’implicito «sa» alla contraccezione

08-11-2017

Una volta che si adotta una concezione e un linguaggio neo-malthusiano, è realistico pensare di poter resistere alle sue conseguenze pratiche? In altre parole: una volta che ci si è convinti che il pianeta è rapidamente avviato verso la catastrofe a causa delle attività umane, si può seriamente continuare a sostenere che il controllo delle nascite - con contraccezione e aborto - non sia lecito?...

«Leaf by Niggle», il racconto di J.R.R. Tolkien che spiega il mistero del purgatorio

07-11-2017

L'autore J.R.R. Tolkien ha detto che il suo Il Signore degli Anelli «è fondamentalmente un'opera religiosa e cattolica; all'inizio non ne ero consapevole, lo sono diventato durante la correzione». Potrebbe essere vero, ma c'è una breve storia scritta da lui che supera anche il suo capolavoro a livello di simbolismo cattolico...

Humanae Vitae? Per Bettazzi è da superare: tutti i Papi del post-Concilio avrebbero tradito il vero Concilio…

07-11-2017

Su Avvenire del 30 ottobre scorso è apparsa una intervista sulla Humanae vitae al Vescovo emerito di Ivrea, Mons. Luigi Bettazzi. Ci si potrebbe chiedere quale sia la strategia del quotidiano della Conferenza episcopale italiana a proposito dell'enciclica di Paolo VI, visto che dieci giorni prima aveva pubblicato un articolo di Luciano Moia (qui) dello stesso tenore; ma lasciamo perdere: ormai abbiamo capito che, dopo cinquant'anni, è giunta l'ora di rottamare l'Humanae vitae. Non mi sembra però giusto far finta di nulla quando dalla bocca di un successore degli Apostoli, per quanto emerito, escono una serie di enormità come quelle che si leggono nell'intervista suddetta...

L’olocausto dell’aborto inglese mentre si cerca di zittire la campagna a favore della vita

07-11-2017

Nonostante i numeri pazzeschi registrati in 50 anni di aborto legale, nel Regno Unito (e in Europa) l'opposizione a questo «diritto» è sempre più nel mirino

Zhengding 1937: 8 missionari e un vescovo stranieri assassinati per difendere ragazze cinesi

07-11-2017

Un vescovo olandese e otto missionari austriaci, francesi, polacchi vennero uccisi dall'esercito giapponese perchè difendevano centinaia di donne e ragazze cinesi nella loro chiesa. Zhuo Xinping direttore dell'Istituto per le religioni mondiali: 'I cattolici hanno condiviso il destino dei cinesi'

Come mora di san Giuseppe, secondo la mistica e venerabile Maria di Gesù di Agreda (1602-1665)

06-11-2017

...Ci sono numerosi resoconti di questo momento, ma uno particolarmente toccante è quello che si rinviene negli scritti della Venerabile Madre Maria di Gesù di Agreda (nota anche come la suora dotata di bilocazione), che scrisse di questo episodio ne La Mistica Città di Dio. E registrato come rivelazione privata...

Ha combattuto la buona battaglia. Un grazie di 3 metri per 4 al cardinale Caffarra, per le vie di Roma

06-11-2017

Un camion vela girerà per le strade di Roma, da oggi fino a sabato prossimo, per ricordare con un grande manifesto di tre metri per quattro il cardinale Carlo Caffarra, che è venuto a mancare esattamente due mesi fa, il 6 settembre 2017....

Il Timone di novembre. Dalla «scomparsa» delle suore, a Caravaggio, a una fede che «sa giudicare»

06-11-2017

Nel nuovo numero della rivista un dossier sul crollo dell religiose nel mondo e le sue sue conseguenze per la Chiesa: in questi ultimi decenni scuole, ospedali, orfanotrofi, missioni, parrocchie, hanno infatti perso l'apporto insostituibile delle consacrate, al punto che a farne le spese (anche dal punto di vista economico) sono le famiglie, i figli, la società. E poi arte, filosofia, storia della Chiesa e molto altro.

Malattia e aborto, se la Corte dei Cassazione valuta il figlio alla stessa stregua di un oggetto

04-11-2017

Partiamo dai fatti. Una donna della provincia di Brescia è in dolce attesa. Alla ventunesima settimana di gestazione si sottopone ad una ecografia. Pare che tutto vada nei migliori dei modi. Poi invece il figlio nasce privo degli arti superiori, malformazione che determina una invalidità totale e permanente al 100%. La donna insieme al marito chiedono un risarcimento all'Asl dove avevano fatto gli accertamenti diagnostici.

Vietnam, cattolici nel mirino dei militanti di «Bandiere rosse», dietro cui sta il governo

04-11-2017

Aggressioni fisiche e verbali ai danni di fedeli e sacerdoti. La Chiesa impegnata per la difesa dei diritti delle vittime del disastro ambientale dell'aprile 2016. Il gruppo cerca di impedire proteste e petizioni contro la Formosa. Dietro i militanti il governo locale.

Peccato mortale: perchè ci sia «deliberato consenso» basta la volontà , non serve una speciale malizia

02-11-2017

Giovanni Paolo II nell'enciclica Veritatis splendor ha detto: «si dovrà evitare di ridurre il peccato mortale ad un atto di opzione fondamentale, come oggi si suol dire, contro Dio, concepito sia come esplicito e formale disprezzo di Dio e del prossimo sia come implicito e non riflesso rifiuto dell'amore. Si ha, infatti, peccato mortale anche quando l'uomo, sapendo e volendo, per qualsiasi ragione sceglie qualcosa di gravemente disordinato. In effetti, in una tale scelta è già contenuto un disprezzo del precetto divino, un rifiuto dell'amore di Dio verso l'umanità e tutta la creazione: l'uomo allontana se stesso da Dio e perde la carità. L'orientamento fondamentale può, quindi, essere radicalmente modificato da atti particolari» (VS 70).

1527 Sacco di Roma. Le Guardie svizzere contro i lanzichenecchi che inneggiavano a Lutero

02-11-2017

Davanti a Castel Sant'Angelo, sotto gli occhi del Papa, fu imbastita una parodia di processione religiosa, con la quale si chiedeva che Clemente cedesse a Lutero vele e remi della «Navicella» di Pietro. Allora la soldataglia gridò: «Vivat Lutherus pontifex.» Per sfregio, il nome di Lutero fu inciso con la punta d'una spada sull'affresco «La Disputa del Santissimo Sacramento» nelle Stanze di Raffaello, mentre un altro graffito inneggiava a Carlo V imperatore.

Un «Muro del Pianto» a ricordo del terrore rosso (e qualcuno perà rimpiange i «bei tempi» dell’URSS)

02-11-2017

Celebrata ieri la Giornata della memoria delle vittime delle repressioni politiche. Si stima che almeno 20 milioni di persone furono condannate ai lager, senza contare i confinati, i prigionieri di guerra e gli internati negli ospedali psichiatrici. Una barriera bronzea con la parola «Ricorda» in 22 lingue e con pietre tratte dai luoghi di detenzione di tutto il Paese. Polemiche su un monumento a SolA¾enicyn.

I Vespri per la festa di Ognissanti. Da tenere magari in sottofondo mentre si sta al computer

02-11-2017

Giovanni Giacomo Arrigoni (1596-1675), Vespri per la festa di Ognissanti, Venezia 1663